Nuova rotatoria tra la via Segesta e viale Leonardo da Vinci

4736

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Dopo i risultati positivi della prima rotonda ultimata ad inizio anno, sono stati avviato i lavori sperimentali per la seconda rotonda poco distante dalla prima, tra la Via Segesta, la via Leonardo Da Vinci e la via San Paolo della Croce.

Il sindaco Nicolò Coppola ha spiegato che : “Abbiamo avviato i lavori per la realizzazione della seconda rotatoria dopo quella creata all’ingresso della città. I risultati positivi riscontrati con la rotonda tra la via Gemma D’oro e la via Leonardo da Vinci, ci hanno spinti a realizzare l’altra rotatoria nell’incrocio tra la via Segesta, viale Leonardo da Vinci e via San Paolo della Croce così da consentire ulteriormente lo snellimento del traffico nella zona con il senso di marcia rotatorio obbligato che modifica ancora la circolazione viaria all’ingresso città.

A lavoro nelle ore notturne dei giorni scorsi i tecnici del comune guidati dall’Ing. Simone Cusumano, capo dell’Ufficio Tecnico Comunale. “Il primo anello – spiega il Sindaco –  è stato adeguatamente illuminato ed è anche gradevole dal punto di vista estetico poiché è il biglietto da visita per chi arriva nella nostra città dall’autostrada. Al momento, inoltre, l’ingresso della città è addobbato in maniera allegra e luminosa per le festività natalizie, senza nessuna spesa per le nostre casse poiché le ditte hanno realizzato tutto a titolo gratuito. Dopo i problemi alle luci, causati dal maltempo dei giorni scorsi, sull’albero che è stato posizionato nella rotatoria, anche questo donatoci – prosegue il sindaco Nicolò Coppola – gli addobbi e le luci sono state non solo riposizionate sull’albero che troneggia all’ingresso della città, ma anche sulle palme e sui pali di illuminazione tra le due rotatorie adiacenti, creando un bell’effetto per chi arriva a Castellammare. Per l’attenzione e lo spirito di servizio nei confronti della collettività, voglio rivolgere un plauso alle ditte che si sono prestate gratuitamente, in particolare il signor Benedetto Fazio che ha messo a disposizione il suo automezzo munito di cestello, la ditta Antonino Caleca con gli operai e i suoi mezzi e la ditta Celi Energia s.r.l., aggiudicataria dei lavori stradali dell’accordo quadro, che ha fornito gli addobbi luminosi. Le ditte – conclude Coppola- sono state coadiuvate dagli operai del terzo settore con il coordinamento del responsabile, l’ingegnere Simone Cusumano”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBorrometi è il nuovo presidente
Articolo successivoConsegnati i generi alimentari della raccolta solidale de “Il Soccorso”