Bilancio partecipato, oggi l’assemblea raccoglie le proposte dei cittadini

Pubblicato: giovedì, 5 settembre 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO. Questo pomeriggio alle ore 18,00, presso il Centro Congressi Marconi si riunirà l'assemblea pubblica che raccoglierà tutte le proposte pervenute all’Amministrazione da parte di privati cittadini ed associazioni e riguardanti il progetto “Alcamo Partecipa” “verso il bilancio partecipato anno 2013 costruiamo una città in comune”. L'obiettivo della suddetta iniziativa è quella di consentire una partecipata collaborazione tra cittadini e Amministrazione sulla preparazione del Bilancio Comunale.

“Con quest’iniziativa  - spiega il sindaco Bonventre - che definisce un percorso di bilancio partecipato e partecipativo del Bilancio di Previsione 2013/2015, vogliamo interpretare ed intercettare le esigenze del territorio affinché il Comune, in quanto Ente Locale, sia sempre più sensibile alle necessità della Città” e aggiunge l'assessore all'Economia Abbinanti: “l’obiettivo è quello di rendere il bilancio uno strumento vivo di partecipazione alla vita amministrativa della Città e al riguardo, si ringraziano tutti coloro i quali hanno fatto pervenire le proprie proposte”.

Letto 461 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il Cittadino Vigile ha detto:

    …Il solito fiume di parole !!!

  2. alcamonondorme ha detto:

    proposte per il bilancio partecipato (che tanto poi GHE PENSI MI):
    1. azzerare le somme destinate ad appalti esterni per servizi tipo: scerbatura, e cura del verde- utilizzando solo le risorse del personale interno
    2. azzerare le somme per gli incarichi esterni ai sensi della L.R. 7 (vedasi incarichi dati ad architetti, ingegneri ecc)
    3. drastica riduzione delle spese per la telefonia (in tutti gli uffici del comune si telefona- per le urbane- senza alcun controllo, talvolta anche le interurbane). Si rendano i telefoni attivi solo per la rete interna – da ufficio ad altro ufficio- stop.
    4. riduzione del costo delle bollette dell’elettricità- spesso negli uffici si lasciano i condizionatori dell’aria accesi anche nei fine settimana- tantu…c’è cu paga!!!!
    5. drastica riduzione della distribuzione delle schede carburante utilizzate per i mezzi del comune- la situazione appare fuori controllo (c’è anche un’inchiesta in corso da parte degli organi preposti)
    6. se servono mobili nuovi per gli uffci: andate a catania e li comprate all’IKEA.
    7. niente più lavori dati “per procedura d’urgenza”…ai soliti…con il solito trucco…aumentando la pressione dell’acqua saltano i tubi…e c’è chi è sempre pronto a ripararli!

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>