Chiusura del Parcheggio sotterraneo e mancata Convenzione per il Parco Sub Urbano. Le polemiche.

2201

Due argomenti critici di questi giorni? Chiusura del parcheggio sotterraneo di Piazza Bagolino e Convenzione di affidamento della gestione del Parco Sub Urbano che è scaduta. 

Iniziamo con la prima questione: Chiusura del parcheggio sotterraneo di Piazza Bagolino. Un parcheggio sempre al centro di polemiche, infatti non è la prima volta che viene interdetto al pubblico, in particolare è nota la polemica, di tempo fa, per una questione legata alla formazione del personale e alla manutenzione (Parcheggio sotterraneo piazza Bagolino, c’è speranza dopo quasi tre mesi di chiusura), poi un altro caso quello legato alla mancanza o del non funzionamento degli estintori (Mancano molti estintori nel parcheggio sotterraneo ed è soggetto ad atti di vandalismo. Russo: “Chiudere il parcheggio finché non sarà ripristinato il servizio”).

Chiusura del Parcheggio sotterraneo di Piazza Bagolino per manutenzione e formazione del personale

Quindi si potrebbe racchiudere la questione parcheggio sotterraneo di piazza Bagolino nelle vicende legate alla sicurezza e alla formazione. Manutenzione e aggiornamento della formazione del personale sembrerebbero essere le cause di quest’ultima chiusura, a confermarlo l’Assessore Campo, da noi raggiunto telefonicamente, che inoltre ci ha parlato di interventi che devono essere fatti semestralmente, ma siccome è saltata una se ne sta facendo una più approfondita, quindi si parla di una chiusura di almeno 20 giorni.

Parcheggi sotterranei di Piazza Bagolino a pagamento

Un’altra notizia importante dataci dall’Assessore Campo è quella degli stalli a pagamento presso il parcheggio sotterraneo, quindi non solo quelli in superficie nella stessa area, di conseguenza saranno realizzate le strisce blu che appunto rappresentano gli stalli a pagamento.

Scaduta la Convenzione di affidamento della gestione del Parco Sub Urbano all’Associazione LAURUS.

Altra problematica che ha interessato la zona è la Convenzione di affidamento della gestione del Parco Sub Urbano all’Associazione LAURUS che è scaduta, quindi l’Associazione in un post ha dato la notizia e ha ringraziato “tutti i cittadini e gli amici che ci hanno sostenuto in questi anni e che ci sosterranno in futuro”.
“Si invita altresì calorosamente – continua il post – ad evitare ogni accesso non autorizzato, poiché alcune aree sono state interdette, in attesa di futuri interventi di messa in sicurezza”.

Polemiche sulla mancata Convenzione di affidamento della gestione del Parco Sub Urbano all’Associazione LAURUS.

Note polemiche alla notizia della mancata Convenzione di affidamento della gestione del Parco Sub Urbano all’Associazione LAURUS sono arrivate sia da singoli cittadini che da movimenti politici, tra questi CentrAli per la Sicilia, che in un post interviene sia sulla chiusura del Parcheggio sotterraneo e sia sulla chiusura del Parco Sub Urbano, “due simboli della meravigliosa città di Alcamo fanno tristezza ed impongono una riflessione politica seria“.
La chiusura del parcheggio “per mancanza di opere di manutenzione ordinaria” e la chiusura “dello straordinario Parco Sub Urbano per la mancanza di un bando per la convenzione della sua gestione, rimarca CentrAli per la Sicilia, “hanno una responsabilità politica chiara ed incontrovertibile”.
“Questa volta – continua CentrAli – a nessun cittadino incivile, a nessuna vecchia amministrazione ed a nessun impiegato comunale può essere imputata alcuna responsabilità. Quindi “La città di Alcamo ha bisogno di gente seria che sappia gestire la normalissima amministrazione. Avete avuto tre anni di tempo per essere messi alla prova”.
“Adesso – conclude – interrogate le vostre coscienze e chiedetevi se Alcamo e gli Alcamesi meritano questa agonia.
Dopodiché se siete seri, traetene le conseguenze“.

Interrogazione del Consigliere Comunale Giacomo Sucameli di Sicilia Futura

Le condizioni del parcheggio interrato di Piazza Bagolino era stato anche oggetto di un’interrogazione da parte del Consigliere Comunale di Sicilia Futura, Giacomo Sucameli.

Nell’interrogazione sul parcheggio interrato di Piazza Bagolino, Sucameli parla di totale abbandono, Far West e terra di nessuno, come appreso durante una seduta della IV Commissione, e il consigliere sottolinea che più volte “ci siamo interessati dell’argomento, ma a quanto pare, risolvere i problemi in questa città è diventato un dilemma!!!”.

Inoltre denuncia che “il parcheggio è diventato uso esclusivo dei residenti della zona che depositano le loro auto anche nelle ore notturne e l’intera struttura è gestita in modo superficiale da parte di codesta amministrazione. Proveremo a spiegarci meglio anche stavolta e cercare di dare il nostro umile contributo”.

L’interrogazione continua specificando che: L’ aspetto fondamentale degli impianti antincendio all’interno di garage sotterranei è quello riguardante l’impianto elettrico che deve essere revisionato e a norma, non deve essere causa di innesco per miscele infiammabili o esplosive come benzina e olio,sempre funzionante e garantire i servizi antincendio (sensori, illuminazione e impianti acqua) essenziali durante un’emergenza:

  • sono stati revisionati?

  • Sono a norma e funzionanti?

  • I sensori rilevatori di fumo sono funzionanti?

Gli impianti di protezione (estintori  e pompe) invece, base principale del piano di tutela antincendio, devono essere continuamente revisionati e sono indispensabili all’addetto antincendio nelle opere di “primo intervento” e fondamentali nell’intervento successivo dei Vigili del Fuoco”.

Quindi le domande poste dal Consigliere sono:

    1. Gli estintori sono tutti allocati e funzionanti?
    2. Le pompe antincendio sono state revisionate e sono funzionanti?
    3. Il personale (7 unità) è stato formato in caso d’incendio?
    4. Molto spesso (giovani balordi) scaricano gli estintori rendendoli inefficaci, non sarebbe il caso predisporre un servizio di video sorveglianza e chiudere il parcheggio alle ore 20 come una “città europea” che si rispetti?
    5. Mi risulta che l’impianto di illuminazione è scarso e fatiscente ed insufficiente, risponde a verità?
    6. I bagni sono in uno stato indecoroso, quando pensate di rimetterli a nuovo?
    7. Avete valutato l’idea di rendere il parcheggio completamente automatizzato con le barre e sistema video?

“Signor Sindaco conclude Sucameli -, fareste meglio a chiuderlo ed adeguarlo secondo le nuove norme tecniche in vigore”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, 2° edizione di “Inici, funghi, sapori e dintorni”
Articolo successivoSportello esattoriale di Marsala, la Cisl chiede al Comune la riapertura
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.