Al via il campo temporaneo assistenza immigrati ad Alcamo. Stefano Alessandra (Assessore M5s): “segnale di civiltà”

3684

ALCAMO. E’ partito ieri il servizio di accoglienza e assitenza temporanea degli immigrati durante il periodo della vendemmia. Il campo sarà aperto fino al 30 settembre, presso la palestra comunale Palazzello di via Guido Gozzano. Il servizio potrà accogliere 70 lavoratori immigrati extracomunitari.

Il campo immigrati – si legge nel comunicato – nasce dall’esigenza, nel periodo della vendemmia, di ospitare in una struttura adeguata i lavoratori extracomunitari che prestano la loro opera per la raccolta dell’uva, per evitare che siano costretti a trovare riparo in posti di fortuna, con evidente disagio socio-sanitario per gli stessi e per la cittadinanza alcamese.

Un azione significativa positiva che da anni viene attuata nel Comune di Alcamo e che ha proseguito il suo percorso anche con l’Amministrazione Surdi del Movimento Cinque Stelle.

La realizzazione del campo – commenta l’assessore ai servizi alla persona, Stefano Alessandra – in un momento contingente in cui si parla tanto di accoglienza è un segnale di grande civiltà da parte dell’Amministrazione; naturalmente – continua Alessandra – gli immigrati accolti nella struttura devono essere in regola con il permesso di soggiorno; inoltre, abbiamo individuato l’ente gestore del servizio, attraverso avviso pubblico rivolto agli operatori economici interessati, nella Cooperativa Badia Grande.

L’ente gestore, in collaborazione con associazioni di volontariato, coordina tutte le attività pratiche e gestionali del campo, provvede alla registrazione degli ospiti e fornisce al Commissariato di Polizia e al Comune il report giornaliero delle modalità di svolgimento del servizio.

Lo stesso Ente – conclude l’Assessore – si avvale della preziosa collaborazione della Caritas Cittadina che fornisce, a titolo gratuito, i pasti caldi agli ospiti.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVenerdì 7 Settembre 2018 il “modem fest” ad Alcamo
Articolo successivoCastellammare, finanziati sei progetti per interventi sulle strade rurali