“Giuseppe uno di noi – modello di vita – Vittime innocenti di mafia”

1058
Si è svolto lo scorso 9 marzo presso l’Istituto Superiore “Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo il convegno conclusivo del progetto “Commissione Cittadinanza Attiva e Legalitá” , coordinato dalla docente Patrizia Gioia, dal titolo “Giuseppe uno di noi – modello di vita-Vittime innocenti di mafia”. Hanno partecipato al convegno alcune classi dell’istituto. Sono intervenute le famiglie di due vittime innocenti delle mafie, Gaspare Palmeri, tecnico della forestale, ucciso il 18 giugno del 1991 in un agguato insieme ad altre due persone mentre rientrava da Ficuzza, e di Giuseppe Montalbano,  medico condotto di Camporeale ucciso dalla mafia il 18 novembre 1988, assassinato perché non disponibile a piegarsi ai voleri di Cosa nostra. Hanno partecipato al convegno  i giovani dell’associazione Peppino Impastato di Salemi e il Capitano Giulio Pisani.
“A nome della Commissione Cittadinanza Attiva e Legalità, Ringrazio tutti coloro che oggi hanno permesso questa giornata così carica di significati e che ha segnato le coscienze di tutti noi.Il lavoro di squadra diventa produttivo ed efficace se veramente si crede in ciò che si fa. Con il sostegno della Dirigente Loana Giacalone delle colleghe Butera, Orso, Magaddino, Leone, De Blasi e degli alunni, abbiamo dato vita a questo momento di grande formazione”, ha commentato la professoressa Patrizia Gioia a conclusione dei lavori.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo, il giornalista Attilio Bolzoni presenta il suo libro “la mafia dopo le stragi”
Articolo successivoImpianti sportivi e contenitori culturali, si pagherà troppo? C’è chi parla di aumenti del 500%