M5S: solo scrutatori disoccupati per le prossime europee

1193

movimento-5-stelle-risultati-elezioni-2011-tutti-i-comuniALCAMO – Ieri mattina il MoVimento 5 Stelle Alcamo ha protocollato una richiesta, rivolta all’amministrazione comunale alcamese, con la quale viene avanzata la possibilità di aggiungere un ulteriore parametro per la selezione degli scrutatori per le elezioni europee del 25 maggio, ossia lo stato di disoccupazione. 

Di seguito il testo completo:

Premesso che l’attuale crisi economica ed occupazionale ha investito in modo drammatico anche il territorio ed i cittadini alcamesi, le istituzioni locali dovrebbero rivolgere nei confronti delle categorie disagiate tutte le attenzioni possibili per scongiurare, ove possibile, notevoli sofferenze di natura economica e sociale.
Il Comune di Alcamo, in occasione delle elezioni europee del 25 maggio 2014, dovrà avvalersi della collaborazione degli scrutatori di seggio, individuati ai sensi della Legge 8 marzo 1989, n. 95.
Tale normativa offre ampia discrezionalità nella formazione delle graduatorie tra i cittadini che hanno espresso la loro disponibilità ad entrare nell’apposito albo.
Pertanto, il MoVimento 5 Stelle Alcamo chiede che per le prossime elezioni europee, stante la drammatica situazione sociale, il Comune di Alcamo adotti come requisito ulteriore per la nomina degli scrutatori la condizione di disoccupazione, oltre a quelli previsti dalla legislazione vigente.
Per realizzare questa semplice proposta, che va solo ed esclusivamente in direzione dei cittadini alcamesi in difficoltà, il Comune potrebbe pubblicare un avviso con il quale si invitano gli iscritti all’albo degli scrutatori a produrre autocertificazione relativa al proprio stato di disoccupazione.
Il Comune di Alcamo effettuerà i controlli sullo stato di disoccupazione incrociando i dati con quelli del Centro per l’impiego.
Se il numero degli scrutatori dichiaratosi disoccupato sarà superiore a quello necessario per i seggi elettorali, l’Amministrazione preferirà nell’ordine i soggetti che versano nello stato di disoccupazione da maggior tempo.
In tale direzione è stato già presentato all’A.R.S. un DDL, con l’On.le Valentina Palmeri prima firmataria, con il quale si intende estendere tale ordine di preferenza a tutti i comuni della Sicilia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFermati due autori di uno scippo
Articolo successivoUn defibrillatore donato alla scuola Media di Paceco
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.