Cgil, Cisl e Uil chiedono incontro per la ristrutturazione dell’ospedale “Ajello”

610

Le segreterie provinciali di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno chiesto un incontro con i rappresentanti dell’Asp, dell’amministrazione comunale e dell’azienda C.m.c. di Ravenna che ha in appalto i lavori di ristrutturazione dell’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo per trovare insieme le modalità per poter applicare il protocollo d’intesa che prevede l’impiego di manodopera locale nei cantieri pubblici.

Nello scorso mese di aprile, infatti, i sindacati hanno sottoscritto con il Comune di Mazara del Vallo un protocollo d’intesa che, compatibilmente con le normative e le leggi che regolamentano il comparto delle costruzioni, faciliti l’impiego di coloro che non riescono a trovare un lavoro nel settore edilizio a causa della pesante crisi che attualmente colpisce il settore.

“Chiediamo un incontro urgente – affermano Vincenzo Palmeri (Cgil), Franco Danese (Cisl) e Giuseppe Tumbarello (Uil) – per poter trovare soluzioni condivise affinché sia usata manodopera locale da parte dell’Azienda C.m.c., oltre che da parte della aziende subappaltatrici. La crisi occupazionale nel settore edilizio è una vera e propria emergenza sociale e la realizzazione della ristrutturazione del nosocomio mazarese potrebbe essere una grossa opportunità per offrire lavoro a operai e maestranze locali”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScopello isolato da oltre due mesi. Linea Telecom non ancora ripristinata
Articolo successivoPACECO – Rimodulazione dei gruppi di opposizione del Consiglio Comunale