Monreale, inizia la battaglia all’abusivismo edilizio.

698

MONREALE – Tempi duri per chi costruisce abusivamente. Adesso c’è chi lo persegue. I Carabinieri della compagnia di Monreale hanno programmato una serie di controlli a tappeto sul territorio del comune, controlli che hanno già portato alla denuncia di due persone e al sequestro dei beni risultati abusivi, nella frazione di Pioppo e in quella di San Martino delle Scale. A Pioppo l’infrazione riguarda l’ampliamento, senza nessuna concessione edilizia, della cubatura di un’immobile, mentre a San Martino delle Scale, una casa che doveva avere un solo piano si è rivelata, alla prova dei fatti, averne due. I controlli dei Carabinieri, che potenziano la normale attività di pattugliamento, sono soltanto all’inizio, e si attendono nuove scoperte nei prossimi giorni. I militari informano che non verranno trascurate le vie esterne ai centri abitanti, ove il problema abusivismo è più diffuso. Una grande vittoria della legalità, contro chi si ostina a deturpare il territorio di questo comune, violando vincoli paesaggistici e ambientali. L’abusivismo edilizio rende inoltre ancora più difficile la gestione di un territorio già gravato da numerosi disservizi. Adesso si attende la risposta dell’amministrazione comunale, con l’approvazione di un nuovo piano regolatore, un vuoto che dura da più di quindici anni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI siciliani bocciano i servizi pubblici.
Articolo successivoAccolto ordine del giorno sulla pesca