Omicidio pluriaggravato, maltrattamenti, violenze e vessazioni

Pubblicato: martedì, 10 ottobre 2017
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Imputato di omicidio pluriaggravato Antonino Madone, l'Udienza si è tenuta ieri 9 ottobre, davanti al giudice per l’udienza preliminare di Trapani Antonio Cavasino. L’uomo, il 20 novembre dello scorso anno, avrebbe ucciso, all'interno dell’abitazione di famiglia a Nubia, frazione di Paceco, l'ex moglie Anna Manuguerra colpendola 26 vote con un coltello. Oltre che di questo dovrà rispondere di maltrattamenti, le violenze e le vessazioni subite dalla donna, in riferimento al periodo che va dal 2011 sino al giorno della sua uccisione.

I tre figli, assistiti dall’avvocato Vincenzo Maltese, si sono costituiti parte civile, mentre l’avvocato Orazio Rapisarda, difensore di Madone, ha depositato alcuni certificati medici dell’Asp di Trapani per certificare lo stato di salute dell’imputato, chiedendo la definizione del processo con il rito abbreviato. Il giudice ha rinviato l’udienza al prossimo 13 novembre per la discussione della parti e il deposito delle conclusioni della parte civile.
Letto 630 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>