Selene Grimaudo (PD): “Nuovo partito, a parole, ma non nei metodi”.

Pubblicato: martedì, 27 settembre 2016
Vota l\'articolo
3
Vota l\'articolo
4

DSC_7250Il congresso del PD svoltosi domenica ha lasciato perplessi alcuni iscritti e di questo malumore se ne fa portavoce Selene Grimaudo, che in un comunicato, che pubblichiamo per intero, afferma:

“Un gruppo di iscritti al Partito Democratico, di cui mi faccio portavoce, ha notato che non tutte le testate di informazione giornalistica hanno riportato fedelmente quanto svoltosi domenica scorsa, presso la sala Rubino del Centro congressi Marconi, dove si è tenuto il Congresso straordinario del locale Partito. Una testata di informazione online, in particolare, ha omesso di citare la presenza e l’intervento in assemblea di alcuni esponenti del PD stesso che, invece, altri organi di informazione hanno fatto. L’informazione deve essere trasparente, non di parte e fruibile al lettore e questo comunicato tende a colmare la mancanza.
Si fa presente che subito dopo avere dato parola all’assemblea degli iscritti, i primi due interventi sono stati fatti da Giuseppe Scibilia ex presidente del Consiglio e dalla scrivente, ex assessore. Negli interventi è stato sottolineato come la scelta di un segretario, in questo particolare momento della vita della città, avrebbe dovuto privilegiare l’autorevolezza, la formazione politica e l’esperienza.

La scelta poteva ricadere, indifferentemente, su un giovane o meno giovane, senza esclusioni e senza farne una questione di età. Per il neo segretario, nella persona di Giulia Calvaruso, nessuna preclusione, malgrado la maggior parte degli iscritti al Partito Democratico non ha avuto il piacere di conoscerla se non all’annuncio dato dagli organi di stampa, due o tre giorni prima del Congresso straordinario. La citata militanza tra i Giovani Democratici, non si identifica con le azioni, le attività e gli anni di permanenza all’interno del Partito Democratico.

E’ vero che il contributo di tanti giovani porta nuova linfa al partito, ma gli stessi avrebbero potuto affiancare un segretario con esperienza all’interno dell’esecutivo. Diversi nomi sono stati fatti e gli stessi hanno declinato l’invito, disimpegnandosi, di fatto, da un incarico che invece doveva essere ricoperto con impegno. Non ha convinto l’affermazione che “era stato deciso che doveva essere un giovane a ricoprire l’incarico di segretario, perché la tendenza era questa”.

Ciò che una parte del PD, pertanto, contesta, è il metodo usato nella scelta di un nome giovane a tutti i costi, auspicando, comunque, che la capacità di effettuare scelte politiche e di risolvere quotidianamente le difficoltà, da parte di una giovane segretaria, sia autonoma e non costantemente affiancata da chi, invece, ha organizzato questo nuovo assetto di partito.

Nuovo partito, a parole, ma non nei metodi. L’impressione è stata quella di essersi ritrovati davanti ad un pacchetto prestabilito di distribuzione di cariche o pseudo cariche, nomi e ruoli fini a se stessi, spartiti tra “compagni”, senza vera inclusività, parola tanto ostentata. A questo punto la giovane segretaria farebbe bene a “scegliere” un esecutivo completamente formato da ragazzi, in modo tale da determinare una scelta autonoma sulla base di un impegno fresco e nuovo. Gli anziani che militano da tanti anni e che hanno ricoperto già ruoli di consigliere comunale, provinciale, assessore, vicesindaco, segretario di partito o altro potranno sempre essere presenti con il loro contributo d’esperienza al di là della spartizione di cariche in esecutivo, ma facendosi da parte nell’ottica del rinnovamento. Come carica già conclamata, basta il presidente del PD cittadino con la sua età e i suoi anni d’esperienza.

La pluralità di pensiero presuppone anche l’espressione della stessa e all’interno di un partito questa è il sale del dibattito democratico. Volere negare e non riportare all’esterno le voci “fuori dal coro”, al fine di fare passare il messaggio di “felicità” ed entusiasmo generale, non rende nemmeno credibile un partito che sta cercando di ricostruire con difficoltà e sacrifici un’impalcatura e dei contenuti che devono dare tante risposte alla gente. Di questo avviso è una parte degli iscritti al partito. I simpatizzanti che intendono, così, esprimere la loro opinione rinnovano l’augurio, alla nuova segretaria, per un proficuo lavoro”.

Letto 1149 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>