Prove di maggioranza a Castellammare. “Sicilia Democratica” strizza l’occhio a Coppola: “Necessaria una maggioranza programmatica più ampia”

Pubblicato: venerdì, 3 giugno 2016
Vota l\'articolo
6
Vota l\'articolo
8

sicilia democraticaCASTELLAMMARE DEL GOLFO. In merito al recente appello del Sindaco Coppola alla forze politiche finalizzato a trovare soluzioni alla paralisi politico amministrativa della città di Castellammare, il gruppo “Sicilia Democratica” composto dai consiglieri Gaspare Canzoneri e Maurizio Paradiso, “non valuta negativamente l’intendimento manifestato dal Sindaco Coppola di avviare un valido programma di fine consiliatura piuttosto sente il dovere di dare il proprio contributo alla discussione programmatica in atto.”

I due consiglieri di opposizione in un comunicato spiegano: “Chiariamo subito che non siamo aprioristicamente contrari e avversari dell’amministrazione e della sua attuale maggioranza, non possiamo disconoscere che ne abbiamo fatto parte nei primi due anni di mandato,in cui abbiamo contribuito al raggiungimento di alcuni obiettivi;ma è altresì vero che ci sentiamo responsabili, come ex appartenenti alla maggioranza che ha vinto le elezioni , di non avere saputo realizzare ed in alcuni casi neanche programmare “nuove regole  per il territorio , per lo sviluppo turistico , per le finanze, per la riorganizzazione della struttura e per la semplificazione dei procedimenti”. Ci sembra chiaro che l’appello del Sindaco alle forze politiche consiliari sottintende ed evidenzia la debolezza politica e numerica dell’attuale giunta nel portare a conclusione una efficace azione amministrativa.

Vogliamo  – sottolineano – riconoscere che tale invito potrebbe rappresentare un cambio di rotta rispetto ad atteggiamenti precedenti ed un segnale di buona volontà per il raggiungimento degli interessi generali della cittadinanza ma soprattutto sembrerebbe esserci elementi di novità nel percorso politico prospettato da chi ha la responsabilità di governo, e  pertanto lo invitiamo a specificare quale sia“ … il possibile percorso concreto di cose da fare… “ a cui ha fatto più volte riferimento.”gaspare-canzoneri-04

“I due consiglieri di opposizione Maurizio Paradiso e Gaspare Canzoneri  – si legge nel comunicato – manifestano quindi la propria disponibilità e propongono a  tutte le forze politiche ed in particolare ai colleghi dell’opposizione, grazie alla cui azione politica  oggi ci si può orgogliosamente vantare di avere finalmente portato il dibattito politico al livello che gli compete,  un  confronto ed un approfondimento sui seguenti punti:

  • valorizzazione ecosostenibile del territorio, con aumento delle aree pedonali;
  • piena attuazione delle norme nazionali e regionali e applicazione del piano comunale anticorruzione;
  • azioni ed iniziative che tendano alla riduzione, anche in prospettiva, delle tasse comunali che gravano sui settori produttivi e sulle fasce sociali più deboli;
  • tutela e valorizzazione e dei beni artistici e culturali;
  • incentivi fiscali e normativealle attività  produttiveturistiche;
  • riorganizzazione dei settori, degli uffici e del personale comunale;
  • internalizzazione di tutti quei servizi che consentano il recupero di risorse economiche e contemporaneamente valorizzino le risorse umane interne al Comune;
  • attuazione di iniziative forti nei confronti dell’EAS per il recupero delle somme dovute al Comune per lavori eseguiti per conto dello stesso Ente da portare in detrazione sugliimporti che i cittadini devono pagare ;
  • attuazione delle procedure di preparazione degli atti del P.R.G. per accelerare la stesura del nuovo strumento urbanistico;
  • effettivo avvio dello sportello unico dell’edilizia per consentire ai cittadini la certezza dei tempi per la realizzazione degli interventi edilizi;
  • stipula di convenzioni tecnico-professionali mediante le associazione libero professionisti locali per il potenziamento del settore urbanistica, in attesa di mettere a concorso il posto di dirigente vacante in organico dando stabilità e continuità allo stesso settore;
  • azioni ed iniziative immediate volte ad incrementare la raccolta differenziata con soluzioni razionali ed innovative per la riduzione dei costi a carico della cittadinanza;
  • azioni ed iniziative politiche forti tendenti alla immediata ripresa dei lavori di messa in sicurezza del porto e all’appalto dei lavori dei depuratori di Castellammare e Scopello.

Consiglio Comunale Castellammare 11Tali propositi programmatici ci trovano sensibili e disponibili a collaborare con tutti, a patto che non rimangano una semplice enunciazione, che non siano solo buone intenzioni e che non si concludano con impegni aleatori finalizzati ad inciuci politici e ad occupazione di poltrone, ma  che si concretizzino con  chiari e propedeutici segni di rinnovamento amministrativo, burocratico-organizzativo e politico, unici segnali utili a confermare e ad affermare la reale volontà di tutti a risolvere la crisi politico amministrativa e socio culturale della nostra città.

Riteniamo – concludono – che per l’attuazione di questa nuova fase politica-amministrativa non si può prevedere la riproposizione della attuale maggioranza politica nè di quella votata dai cittadini alle ultime elezioni , ma è opportuno e necessario che si formi una maggioranza  programmatica più ampia possibile che dia forza e slancio effettivo ai suddetti punti con l’obiettivo di attuarli prima della conclusione del mandato e soprattutto che si gettino le basi per la programmazione dei fondi europei per il prossimo quinquennio.

Se il Sindaco darà avvio a questo percorso riteniamo che non si può non essere partecipi di una nuova fase su questi presupposti e su cui , fin da subito, le forze di opposizione potrebbero e dovrebbero ritrovare nuovi stimoli e rinnovare l’impegno a stare insieme, intestandosi questa forte iniziativa politica che consenta alla città di fuoriuscire dall’impasse politico-amministrativa in cui si trova. Lo dobbiamo come amministratori ai nostri cittadini di oggi che ci hanno votato e soprattutto a quelli di domani, a cui abbiamo il dovere di lasciare un paese migliore di quello che abbiamo trovato.”

In un momento politico delicato, Sicilia Democratica strizza l’occhio al Sindaco Coppola. Forse il tanto citato rimpasto di giusta è davvero alle porte e Sicilia Democratica, quindi, sembra pronta a rientrare dalla finestra.

Letto 1142 volte.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>