Chieste le dimissioni ai consiglieri comunali alcamesi

Pubblicato: venerdì, 2 ottobre 2015
Vota l\'articolo
6
Vota l\'articolo
6

5 StelleALCAMO. Il movimento 5 stelle di Alcamo chiede a gran voce le dimissioni dei consiglieri comunali di Alcamo a seguito del voto avvenuto lo scorso lunedì riguardo l’aumento di Imu e Tasi per correggere il bilancio comunale altrimenti negativo.

“Al Comune di Alcamo il primato dei dirigenti ha da tempo soppiantato il primato della politica, e il Consiglio Comunale è un mero stipendificio al quale attingono golosamente parecchi consiglieri.
Le funzioni espletate da questi soggetti all’interno dell’Assise Cittadina sono terminate e la loro presenza del tutto ininfluente rappresenta unicamente un ulteriore spreco di denaro pubblico. Il M5S, dando voce alle giuste rimostranze di molti Cittadini, chiede con forza che finalmente i Sig.ri Consiglieri abbiano un sussulto di dignità e rassegnino le proprie dimissioni. Questa richiesta non sarà mai accolta, ovviamente. L’attaccamento alla poltrona rende impraticabile qualsiasi forma di coerenza e dignità, ma che almeno i Cittadini siano consapevoli di quanto accaduto e ne serbino buona memoria in occasione di future scelte elettorali. Il Comune è ormai dominato da burocrati onnipotenti che prevaricando la volontà popolare tengono in scacco questa classe politica spregiudicata ed irresponsabile. Il consiglio, unico organo elettivo rimasto, ha abdicato dalle sue funzioni sotto il ricatto dello scioglimento anticipato”- fanno sapere dal movimento.

Una critica all’operato dei consiglieri che non sono stati capaci di avanzare proposte diverse da quelle date dal commissario e dagli uffici, una strategia che secondo il movimento ha come unico scopo quello di mantenere la propria poltrona e null’altro.

“L’altra sera il consiglio comunale stabilendo l’aumento delle aliquote Imu e Tasi ha determinato un nuovo salasso per le tasche degli alcamesi. L’aumento “si è reso indispensabile” per coprire un presunto buco di bilancio di circa 1.500.000 euro. Ma il disavanzo di bilancio non può e non deve essere colmato sempre con aumenti di tasse. In questo momento storico così difficile per molte famiglie non è concepibile stabilire nuovi aumenti, vi sono molteplici spese inutili che andrebbero riviste. A maggio dello scorso anno inoltre è stato costituito il fondo risorse per le politiche di sviluppo delle risorse umane e della produttività, per un impegno di spesa pari a € 1.257.560,72. Una spesa fuori da ogni logica”lamentano i pentastellati.

Ci si chiede, dentro il movimento, e si riflette su quanto segue: “A cosa servono dunque questi aumenti di tasse? Qual è la verità? I consiglieri a favore dell’aumento sono stati 13, i contrari 8, 1 astenuto e 8 assenti. Se i consiglieri assenti fossero stati in consiglio, compito per il quale sono stati eletti, il risultato poteva essere diverso. Gli assenti hanno sempre torto. Un motivo in più per ribadire che questo consiglio comunale è inutile. C’è un’unico gesto da compiere per il benessere della cittadinanza: Dimmissioni immediate”.

Letto 1254 volte.
5 Commenti
Dì la tua
  1. Veronica scrive:

    Ricordiamoci amici e amiche alle prossime votazioni comunali di questa gentaglia che ci governa che fanno SOLO il proprio interesse e non rinunciano mai a niente. Bravi ABC e bravi MOVIMENTO 5 STELLE. Il resto della “politica” alcamese è solo da mandare a casa.

  2. CICCIO1978 scrive:

    Cari Alcamesi questi signori si giustificano dicendo che se non avessero votato favorevolmente il commissario avrebbe portato le aliquote ai massimi livelli e tolto gran parte dei sussidi ai servizi sociali. Tutto vero. Non dicono però che questo buco di bilancio avrebbe potuto essere coperto da riduzioni di spesa inutili e superflue. Due semplici esempi: eliminare completamente i premi di produttività di tutti i dirigenti e di alcuni dipendenti (poichè non producono nulla anzi….), togliere l’affidamento di lavori comunali a ditte esterne e farli svolgere ai cosidetti articolisti (che sono migliaia!!!!). Alcamesi alle prossime elezioni ragionate con la propria testa e non fatevi influenzare da nessuno. Votando Decidete il futuro della città per tanti anni non dimenticatelo.

    • Caro Ciccio 1978
      Probabilmente non hai dimestichezza con i numeri: migliaia di articolisti!!!!!
      Dove sono e a quanti strati dovrebbero sedere nelle varie stanze?
      Vero che potrebbero essere interna lizzati molti servizi e che potrebbero essere evitati sprechi ( vedi nuove auto polizia municipale ed incentivi a pioggia per fare il proprio lavoro ) ma ogni tanto un riconoscimento ai 500 articolisti vari per il prezioso lavoro che svolgono a volte sottopagato diamolo

  3. carlo scrive:

    L’edilizia e ferma gli artigiani non hanno commesse il piano regolatore scaduto da quattro anni e questi signori pensano di aumentare le tasse ai cittadini e non ridurre le spese, in barba a quanti non hanno lavoro e non riescono a trovare i soldi per sfamare i propri figli

  4. Antonio scrive:

    Questi buffoni saranno capaci di convocare sedute fino all’ultimo giorno utile! Sono solo dei pezzenti accattoni legati alla poltrona ed al gettone di presenza.
    DIMISSIONI IMMEDIATE E TUTTI PRESENTI AL PROSSIMO CONSIGLIO PER,CON LA MUTA PRESENZA, ESPRIMERE UN’ASSORDANTE RICHIESTA DI DIMISSIONI IMMEDIATE! BUFFONI TORNATE NELLE VOSTRE TANE.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>