Salta ancora una volta l’elezione del presidente Airgest. Intanto Ryanair taglia i primi voli da Trapani.

1674

ryanair_tratta_triesteTRAPANI – Un ulteriore rinvio nella nomina del cda della Airgest spa, società che gestisce l’aeroporto di Trapani “Vincenzo Florio”. Oggi gli azionisti della società si erano dati appuntamento per l’elezione del consiglio d’amministrazione, cui poi spetta nominare il presidente e l’amministratore delegato. Ma anche oggi un nulla di fatto.

Le assemblee precedenti si erano concluse con una fumata nera a causa dell’assenza dell’azionista di maggioranza, ossia la Regione.

Durante l’assemblea di questa mattina invece il governo Crocetta si è presentato con due nomi da insidiare nel cda: il manager Franco Genova e il direttore regionale dell’assessorato alle Infrastrutture e Trasporti, Fulvio Bellomo. Ma al momento del voto i soci hanno fatto presente che tali nomi non rispettavano la parità di genere, avendo indicato due uomini.

Sul tavolo è quindi rimasto il nome di Franco Genova, candidato in pectore alla presidenza della Spa, mentre Bellomo dovrà cedere il posto ad una donna. Appuntamento rinviato a lunedì prossimo.

Oltre alla mancata votazione di oggi un’altra brutta notizia si è abbattuta oggi sull’assemblea dei soci in primis ma di fatto su tutto il territorio trapanese: Ryanair dinanzi ai tentennamenti dei Comuni a rispettare l’accordo di management ha infatti deciso di tagliare i voli da e per Parigi, Ancona e per uno scalo tedesco dalla prossima estate.

Un duro colpo per l’indotto turistico trapanese che vede così tagliato un 20% di flusso turistico in meno. La notizia è stata recepita da una delegazione di pubblici amministratori che in questi giorni si trovano a Dublino per trovare un accordo con Ryanair, delegazione guidata dal presidente della Camera di commercio Pino Pace.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteChieste le dimissioni ai consiglieri comunali alcamesi
Articolo successivoIl M5S porta a Trapani “il parlamentare che ti serve”