Giacomo Sucameli: “Crocetta ci spieghi qual è il piano B per le Province”

Pubblicato: giovedì, 25 aprile 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

Il Consigliere Provinciale Giacomo Sucameli affronta il delicato tema sulla situazione della Provincia di Trapani e dei rischi in merito all'abolizione dei consigli provinciali.

"Con la chiusura delle province - commenta il consigliere provinciale - è stato fatto un attacco al nostro territorio".

Molte sono state le perplessità e rischi in termini di infrastrutture e servizi ai cittadini ipotizzate da Sucameli: "Ricordiamo che la Provincia si occupa di strade (oltre 2000 km nel territorio trapanese) delle scuole, dell'ambiente e di tantissimi altre settori. Senza considerare l'alto rischio in cui versa l'aeroporto di Trapani (49% di capitale dell'airgest è della provincia il resto a partecipazione pubblica) e la funierice. In questa provincia molti imprenditori e giovani hanno investito in questo comparto, non possiamo correre dei rischi".

Un duro attacco è rivolto, da parte del consigliere provinciale, al Presidente della Regione e alla sua decisione di abolire i consigli provinciali sostituendoli con i consorzi. "Crocetta - commenta Sucameli - è un diversamente onesto. I risparmi non passano dal consiglio provinciale. I consiglieri provinciali che lavorano seriamente hanno una importante funzione di vigilanza e proposta. Per il futuro sappiamo solo che non verranno più rinnovati i consigli provinciali e che saranno sostituiti dai  consorzi senza un' idea precisa. Mi auguro che ciò non sia un modo per posizione nomine e sottogoverni. La provincia non può versare in condizioni di incertezza e caos. Chiediamo al Presidente che  ci spieghi quale sarà il futuro per il nostro territorio".

Letto 457 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Il Cittadino Vigile ha detto:

    …vuoi sapere il piano B per le Province ?
    …La Casta provinciale “Mandiamoli tutti a casa !!!”

  2. alberto provenzano ha detto:

    qualevex segretario genrale della Provinciavregionale di Trapani, plaudo alla approvazione della legge sulla “modifica “della provincie. il consigliere vorrebbe mantenere in vita un organismo che bruciava un milione di euro all’anno per far funzionare un consiglio provinciale inconcludente e litigioso. ricordo al consigliere lo stato pietoso delle nostre strade provinciali per mancanza di fondi. ricordo le iniziative della politica provinciale che ha sperperato risorse molto importanti volta piu’ alla ricerca populistica del consenso, piuttosto che alla reale soluzione dei problemi. tutte le problematiche solevate dal consigliere, non risolte da tanti anni potranno essere forse risolte con una nuova gestione.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>