Nominati i collaboratori civici

Pubblicato: mercoledì, 13 marzo 2013
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0

ALCAMO - Il Sindaco di Alcamo ha nominato recentemente delle figure, esterne all'ente Comune, che grazie alle loro capacità e requisiti avranno la possibilità di collaborare per la promozione e l'attuazione di nuovi progetti atti al miglioramento dei servizi in città. Bonventre, che ha già distribuito gli incarichi, ha dichiarato: “la collaborazione sarà prestata a titolo gratuito e volontario, poiché non riveste fini di lucro ma solo spirito di servizio; e non è previsto alcun rimborso spese in quanto l’attività deve essere svolta presso il Comune o in sedi rese disponibili da parte dell’Ente”. Inoltre, il Sindaco precisa: “al consulente civico non potranno essere conferite deleghe di rappresentanza politica, né deleghe per emettere atti gestionali ed amministrativi, i collaboratori nell’ espletare i propri incarichi faranno riferimento agli assessori al ramo, ognuno per le proprie competenze, oggetto dell’incarico. I nomi dei collaboratori sono stati suddivisi per categoria. Per il Centro Storico e Decoro Urbano, arch. Salvatore Cusumano coadiuvato da Vito Lanzarone; per le problematiche di Alcamo Marina, geom. Gaspare Longo coadiuvato Antonio Bambina e Giuseppe Adragna; per l’approvvigionamento idrico, ing.Giuseppe Pirrello; per la sicurezza ambientale, sanitario e sociale ing. Rosa Alba Puma coadiuvato da Francesco Paolo Cavarretta; per il randagismo e cura degli animali d’affezione, dott. Gian Carlo Decimo, coadiuvato da Francesco Lo Bue, Alessandra Cuscinà e Lucia Recanatini; per l’edilizia residenziale pubblica, geom. Francesco Gabellone coadiuvato da Alessandro Faraci e Antonio Mirrione; per la pianificazione urbanistica, arch.Vincenzo Coppola coadiuvato da Giacinto Pitò; per l’Agricoltura, prof. Pietro Catania coadiuvato da Maurizio Ferrara; per la produzione e sviluppo delle tecnologie e delle informazioni, ing. Giuseppe Di Bona; per l’immigrazione avv. Anna Maria La Rocca coadiuvata da Chaif Atika e Giovanna D’Angelo; per il disagio giovanile e sostegno alle famiglie, dott. Alessio Cammisa coadiuvato da Nadia Cona, Caterina Vesco e Filippo Nobile; per lo spettacolo e i contenitori culturali, Antonio Pandolfo coadiuvato da Vincenza Zummo, Piero Bongiorno, Giovan Battista Pitò e Massimo Baglio; per la giustizia e difesa civica, avv. Baldassare Lauria coadiuvato da Fabio Pizzo e Mario Vitiello; per gli affari legali, dott. Alberto Provenzano coadiuvato da Chiara D’Angelo; per la trasparenza e la tutela della città, Giuseppe Turano coadiuvato da Salvatore Trovato; per la sicurezza degli edifici pubblici, ing. Giuseppe Vallone coadiuvato da Gaspare D’Anneo; per il patrimonio naturalistico, dott. Fiorenza Provenzano coadiuvata da Gaspare Cassarà; per l’energia e illuminazione, ing. Pietro Lo Monaco coadiuvato da Domenico Piccichè e da Giuseppe Pipitone.

Letto 2078 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. Gimmi ha detto:

    Spero che tutti questi professionisti, facciano il bene della cittadinanza e non gli interessi privati, o di poteri forti.

  2. Freenews ha detto:

    Vediamo…

  3. troppo bello ha detto:

    Fantastico: leggendo i nomi ci sono proprio tutti i trombati alle elezioni comunali (o loro parenti o affini).
    Così si và dall’Avv. Lauria, al cognato dell’ex On. Regina.
    Il Geom. Longo (noto per la sua vicinanza con G. Noto), Franco Gabellone (candidato in Area Democratica, Piero Bongiorno, candidato nel PD, ecc. ecc. ecc.. Ah, dimenticavo c’è pure Pandolfo, che se non ricordo male, apriva i comizi del Pd.
    Mi manca solo di riuscire ad individuare chi sia il sig. GIuseppe Turano: magari è l’ex dipendente del comune meglio conosciuto come Pippo Turano, fratello di Vito e zio di Mimmo.
    P.S. se ho sbagliato potete anche corrermi.

  4. Antonio F. ha detto:

    Sarebbe interessante conoscere i criteri ed i punteggi che hanno portato alla scelta dei nomi di che trattasi, perchè anche se la prestazione sarà a titolo gratuito la stessa contribuisce ad accrescere il curriculum dei fortunati eletti che in qualche modo ne trarranno vantaggi.
    Ritengo che l’affidamento, anche a titolo gratuito, di incarichi da parte della pubblica amministrazione debba essere una procedura di evidenza pubblica normata da regole precise
    Ma sicuramente l’amministrazione ha operato in maniera oculata e non avrà timore di eventuali interrogazioni dei consiglieri che vorranno farle o di controlli, che auspico, da parte della magistratura.
    M5S vigilate.

    • chi ddici??? ha detto:

      non fare lo gnorri, cosa c’è da vigilare, leggendo i nomi capisce pure un bambino che sono tutte nomine politiche o di amici di amici. ad esempio i tuoi saranno una decina, giusto fundarò? o sono forse di più?

    • Antonio F. ha detto:

      Basta leggere il bando, anche pubblicato su questo sito, anzicchè limitarsi a fare polemiche, inutili, sterili, inefficaci, inconsistenti ed intollerabili. Si informi. Azioni il cervello e poi, se mai dovesse riuscirci, insomma se lo ha, parli.

  5. Vito P. ha detto:

    Sicuramente è stata un’ottima scelta, quella del Sinfdaco di Alcamo, con riferimento particolare alla nomina dei Collaboratori Civici.

    Il solo fatto che tanti professionisti, in modo disinteressato almeno sotto il profilo economico, si prestino al servizio della comunità sicuramente è merito del Sindaco di Alcamo che ne ha promosso, con grande successo, l’iniziativa.

    Ovviamente ci saranno i soliti invidiosi e/o perditempo che, magari, criticheranno l’operato del Sindaco ma- risulta evidente!- meglio fare e sbagliare che non fare!

    Dunque lode e gloria al Dott. Sebastiano Bonventre Sindaco di Alcamo per la brillante idea attuata e un grosso IN BOCCA AL LUPO a tutti i neo-Collaboratori Civici!!!

    W LA CITTA’ DI ALCAMO ED IL SINDACO CHE DEGNAMENTE LA RAPPRESENTA!!!

    • invidioso e/o perditempo ha detto:

      parli di professionisti disinteressati? e tutto stu successo dove lo vedi? lode e gloria al sindaco? ma non ti vergogni? tutti questi professionisti non sono altro che gente legata politicamente a chi è gia dentro…e con la scusa saranno i primi a mettere le mani ovunque senza che nessuno li possa disturbare…e poi come ha fatto le selezioni? avete una risposta in merito? perche’ uno piuttosto che un altro? dov’è la famosa ABC,che doveva garantire trasparenza in tutto!!

  6. Antonio F. ha detto:

    Brillante scelta del sindaco Bonventre. Collaboratori civici e professionisti di conclamata esperienza. Prova della apertura a tutta la città. Ne è testimonianza la nomina di professionisti oltre lo schieramento del prof. Bonventre e la scelta dell’evidenza pubblica per la nomina degli stessi. Caratteristiche che fanno la differenza e che danno prova di amore per la città che si guida. Non si tratta dei soliti “ignoti” come erroneamente scrive qualche pseudo perbenista di questa città, amante di sè più che del bene comune, ma di professionisti NOTI, per fortuna, che fanno la differenza. Non mi pare che sia possibile scegliere alcamesi (che hanno presentato la domanda) che non abbiano orientamento politico. In una città piccola come la nostra è palese a tutti l’orientamento di ciascuno. Ma qui c’è la differenza. Io ne vedo di destra e di sinistra e mi pare pure di qualche altro raggruppamento. Per la prima volta si sceglie il meglio tra quelli che hanno presentato domanda. Non si poteva certo andar per strada a chiedere chi ne volesse far parte di questa nutrita squadra di collaboratori. Leggo, qualche idiota, riferirsi a persone con disprezzo. Bongiorno? Due lauree. L’avvocato Lauria, un professionista la cui notorietà è di carattere internazionale stante le ultime vittorie giudiziarie finalizzate a ristabilire la verità storica su Alcamo Marina. D’Anneo? Segretario Regionale del sindacato delle Telecomunicazioni. Il geom, Longo? Parte della storia tecnica di questa città. E poi, non mettete Pandolfo nella mischia. Riongraziatelo per essersi messo al servizio della città. Ma, dimenticavo, dietro l’anonimato c’è il peggio di questa città. Chi non fa nulla e non ha neppure il coraggio di esporsi per suggerire, ammesso che ne abbia, idee. Vergognatevi. Se questo è il cambiamento io mi vergogno di avere votato un movimneto del cambiamento.

  7. Antonio F. ha detto:

    Poi, dottore Artale, un professionista che prima di parlare non si informa… Mi pare abbia osato troppo. C’è un bando, pubblicato anche in questo sito, al quale ha partecipato anche il veterinario con il quale condivide lo studio e che mi pare sia stato selezionato. Francesco Lo Bue mi pare coordini uno di questi gruppi di lavoro, se ne è accorto? Spero non sia una lotta tra professionisti dello stesso studio. Lei è una persona troppo intelligente per cadere in questo errore. E, poi, tutti i professionisti fanno politica e non mi pare la nostra Costituzioni vieti a professionisti di essere impegnati in politica. Anche Lei lo è, mi risulta. Se lo avessero selezionato, sempre se avesse presentato la domanda, avrebbe rinunciato? Non saprei. Questi sono professionisti seri scelti dall’intera società civile ed indipendentemente dall’appartenenza al centro sinistra che guida la città. Complimenti professore Bonventre.

  8. Il Cittadino Attivo ha detto:

    È mai possibile che l’essere umano, in genere, nella umana LOTTA PER LA SOPPRAVVIVENZA NELLA GIUNGLA UMANA deve SEMPRE cercare di trovare qualcosa di errato e/o doloso in ogni comportamento commissivo e/o omissivo di ogni altra creatura avversaria?

    Perché tale “naturale” tentazione? Perché tutto quest’odio gratuito fra gli uomini???

    E perché tanti litri e litri di Maalox per potere digerire quello che più non ci aggrada???

    UNICO FARMACO SALVAVITA: FUTTITINNI!!!!

  9. REDAZIONE ha detto:

    La redazione informa che i commenti a firma di Antonio F. non sono attribuibili al consigliere del PD Antonio Fundarò.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>