Approvate le nuove aliquote di rimborso per il trasporto scolastico extraurbano

530

La Giunta Surdi ha approvato i nuovi criteri per determinare le aliquote di rimborso per il trasporto scolastico extraurbano degli studenti pendolari, una misura importante perché agevola le famiglie.

Prima di questo provvedimento appena approvato la misura del rimborso era del 100% per una fascia di reddito da 0 a 6.000,00; del 70% fino a 10.000,00 euro; del 50% fino a 15.000,00 euro. Adesso, invece è possibile ottenere il massimo del rimborso con un reddito minimo che va da 0 a 10.632,94; del 70% con un reddito fino a 12.000,00 euro e del 50% con un reddito fino a 15.000,00 euro.

Dichiara l’assessore ai servizi sociali Mario Viviano “grazie alla circolare n. 22 del 27/10/2021 dell’Assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale abbiamo modificato le aliquote di rimborso e, quindi agevoleremo ulteriormente le famiglie degli studenti pendolari nell’affrontare le spese di viaggio”.

I destinatari dell’intervento sono prioritariamente gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie di secondo grado (statali e paritarie) il cui nucleo familiare abbia un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) pari o inferiore a € 10.632,94 (o a € 20.000,00 se residenti nelle Isole minori) che, nell’anno scolastico 2021-2022, stiano utilizzando un mezzo pubblico di trasporto per frequentare una scuola secondaria di secondo grado (statale o paritaria) fuori del Comune di residenza.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePulizia di Alcamo Marina
Articolo successivoMorte Battaglia: figlia, ha voluto fotografare anche la fine