Franco Milazzo(IDV): “Andremo alle elezioni soltanto con una coalizione di centro-sinistra in senso stretto”

Pubblicato: lunedì, 20 febbraio 2012
Vota l\'articolo
0
Vota l\'articolo
0
ALCAMO - Intervista all'ex Assessore al Comune di Alcamo, Franco Milazzo, attualmente dirigente provinciale dell'Italia dei Valori. Il sen. Papania ha dato la sua disponibilità a candidarsi a sindaco di Alcamo. Italia dei Valori intende sostenerlo? In merito alla questione delle alleanze alle prossime amministrative posso dire che, un paio di settimane fa, si è tenuto ad Alcamo un direttivo provinciale di IDV per discutere proprio di questo. Erano presenti all’incontro il coordinatore provinciale di Trapani Enzo D’Alberti  ed il segretario regionale sen. Fabio Giambrone. È stato redatto un documento nel quale si dichiara che l’IDV andrà alle elezioni con la coalizione che amministra Alcamo da 17 anni, ovvero con una coalizione di centro-sinistra in senso stretto aperta alle liste civiche ed al mondo dell’associazionismo. Quindi non intendete fare alleanze con il Terzo Polo? Non abbiamo alcuna intenzione di partecipare ad accozzaglie di vario genere con partiti che hanno contribuito a mortificare la Sicilia sostenendo Cuffaro e Berlusconi prima e Lombardo poi. E allora come la mettiamo col PD che sostiene il governatore Lombardo? Fin dal primo momento IDV in Sicilia ha chiesto al PD di togliere l’appoggio a Lombardo. Ed a Palermo, per esempio, siamo riusciti ad ottenere primarie di coalizione con l’impegno di non stringere nessuno tipo di accordo con il terzo polo. Stessa cosa chiediamo che venga fatta ad Alcamo. E se salta l’alleanza con il PD, come vi comporterete? Personalmente ritengo si debba andare da soli con il nostro candidato sindaco. Avete già un nome? Ne abbiamo più di uno. Le posso anticipare in esclusiva che tra questi vi è uno stimato professionista alcamese che gode di grande considerazione in città. Facciamo un passo indietro: lei è stato assessore della Giunta Scala, ma non sono chiare le motivazioni della sua uscita dalla giunta. Dopo avere preso delle decisioni coraggiose e solitarie, come per esempio l’istituzione del senso unico in Corso dei Mille, la sistemazione di Via Balduino, e la lotta contro il volantino selvaggio sui tergicristalli delle automobili, ed altro ancora, sono stato “silurato” dal sindaco Scala per avere preteso che tutti i dipendenti del mio assessorato godessero di eguale trattamento senza godere di favoritismi o privilegi in nome della loro appartenenza politica. In altri termini nessuno poteva pretendere di non svolgere il proprio lavoro solo perché protetto dal sistema. Ci tengo a precisare che il sindaco Scala aveva manifestato al mio partito, che mi ha difeso con forza, la disponibilità di riaffidarmi le deleghe. Io però ho seccamente rifiutato in quanto si era ormai rotto definitivamente il rapporto di fiducia nei confronti del sindaco Scala. Nutre rancore quindi nei confronti del sindaco Scala? No, assolutamente, non serbo mai rancore nei confronti di nessuno. Sono solo umanamente deluso per il suo comportamento nei miei confronti. Ad ogni modo gli auguro di potere andare presto alla Regione, se non altro a svolgere il suo lavoro di impiegato regionale.
Letto 849 volte.
Nessun commento
Dì la tua
  1. educazione ha detto:

    caro assessore se vuoi combattere quel sistema da te evidenziato non devi sostenere nessun candidato del pd. in riferimento al sindaco scala, tutti si augurano un suo ritorno alla regione in qualità di impiegato!!!

    • Agostino ha detto:

      Degli assessori alcamesi, come di tutti loro in generale, si dice che sono attaccati alla poltrona. Voglio complimentarmi con l’ Assessore Franco Milazzo per il coraggio con cui è stato capace di staccarsi da quella comoda poltrona, senza nessuna “brama di potere”. Ce ne vorrebbero di altri come lei, che siano capaci di contrapporsi al sistema! Continui così, Assessore.

  2. Internauta ha detto:

    le solite cose: lo critico, l’appoggio, ma …… che politica è questa? non è politica, ma inciuci per chiedere di più

  3. Tempo al tempo ha detto:

    “sono stato “silurato” dal sindaco Scala per avere preteso che tutti i dipendenti del mio assessorato godessero di eguale trattamento senza godere di favoritismi o privilegi in nome della loro appartenenza politica. In altri termini nessuno poteva pretendere di non svolgere il proprio lavoro solo perché protetto dal sistema.” quanto affermato da parte dell’ex Ass. Milazzo è di assoluta gravità perché si afferma che ci sono dipendenti del comune di Alcamo che vengono pagati ma non svolgono le proprie mansioni. E ciò perché qualche altro amministratore o politico gli assicura una non meglio protezione. Se è davvero così occorre un accertamento da parte della magistratura per verificare quanto edotto dal Milazzo.

    • il cittadino che si è rotto il c... ha detto:

      Il sistema di potere dell’amministrazione giacomina si basa proprio su questo: si pagano (poco in verità) la gran parte dei dipendenti a contratto per fare i galoppini elettorali, dopo non si può certo pretendere di farli pure lavorare!! E che ca…o!

  4. Roberto ha detto:

    Gli organi inquirenti dovrebbero fare chiarezza sulle affermazioni dell’assessore Milazzo. Quest’ultimo è una bravissima persona che dovrebbe il coraggio di dire tutto ciò che sa, affinchè dia il proprio contributo a scardinare il sistema. Chi dirige questo giornale online dovrebbe sapere che notizie di reato vanno tempestivamente comunicate agli organi preposti. Bravo Assessore Milazzo.

  5. Roberto ha detto:

    Gli organi inquirenti dovrebbero fare chiarezza sulle affermazioni dell’assessore Milazzo che dovrebbe trovare il coraggio di dire tutto ciò che sa, affinchè dia il proprio contributo a scardinare il sistema.
    Chi dirige questo giornale online dovrebbe sapere che notizie di reato vanno tempestivamente comunicate agli organi preposti.
    Bravo Assessore Milazzo.

  6. Mario ha detto:

    Trovo strano come tutto sta cambiando in italia e nel mondo e ad Alcamo sembra di essere in un altro pianeta. Siamo stati governati da sinistra e da centro destra è portati ad un disastro economico senza eguali, ci stanno rifilando l’ICI ci stanno massacrando di tasse per continuare con il solito spreco, ad Alcamo dopo più di 70 anni abbiamo l’acqua, quando va bene dopo quattro giorni, non è cambiato nulla o quasi, un parcheggio fantasma addirittura stiamo rischiando di perdere l’ospedale cioè è il caos, le strade fanno piangere, il parco comunale è rimasto incompleto, non c’è nessuna iniziativa per il rilancio di questa città ormai morta e continuiamo ancora con questi personaggi, bravi di chè, ma state scherzando, debbono andare a lavorare si a lavorare e basta con le solite melanconiche ipocrisie, basta. volti nuovi persone nuove che amano Alcamo che si impegnino seriamente…per questa città che ha danto tanto ma non ha ricevuto niente.

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>