Esegue un brano dedicato ad un boss in un concerto a Camporeale: condiviso il provvedimento del Questore

889

CAMPOREALE. Il gruppo politico “Tutti per Camporeale con Montalbano Sindaco” condivide il provvedimento del Questore di Palermo” notificato a seguito del concerto del 4 settembre 2022 tenutosi a Camporeale.

Con grande disapprovazione e sdegno – si legge in una nota stampa – apprendiamo da numerose testate giornalistiche all’indomani del concerto del provvedimento del Questore di Palermo Leopoldo Laricchia, notificato ad un’artista donna in occasione del concerto tenutosi a Camporeale. Una canzone scritta da una cantante palermitana neomelodica e dedicata ad uno dei mafiosi che ha segnato drammaticamente la storia di Palermo e sul quale ha indagato il Giudice Giovanni Falcone brutalmente ucciso dalla mafia.

Nel provvedimento – conclude il comunicato – il Questore Leopoldo Laricchia non ha usato mezzi termini: “Non è possibile eseguire brani di contenuto palesemente finalizzato all’esaltazione o alla celebrazione dei disvalori antigiuridici connessi con la criminalità di stampo mafioso”. Ebbene, il gruppo politico “Tutti per Camporeale con Montalbano Sindaco”, approva e condivide il provvedimento del questore. Inoltre, prende le dovute distanze e condanna qualunque atteggiamento solo lontanamente connesso alla mafia!

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDi Paola (M5s) attacca ancora il PD
Articolo successivoForello (+Europa): “legalizzare la cannabis toglierebbe soldi alla criminalità organizzata e favorirebbe chi la usa per scopi medici”