Libri & tramonti: dal 6 luglio la rassegna letteraria nel parco rupestre “Re Ferdinando” di Scopello

1005

Patrocinio del Comune per sei incontri ad ingresso libero a cura di Ernesto Melluso e gruppo lettori Fraginesi, Conza e Scopello.

“Libri & tramonti”: al via dal 6 luglio la rassegna letteraria che prevede sei appuntamenti, ad ingresso libero, nel parco rupestre “Re Ferdinando” di Scopello (ingresso dalla corte del baglio -Casa Sirchia). Il parco è un incantevole teatro naturale dove fino ad agosto, con inizio alle ore 18, sono previsti più incontri a cura di Ernesto Melluso e gruppo lettori Fraginesi, Conza e Scopellocoordinato da Marzia Furnaricon la collaborazione del professor Tullio Sirchia ed il patrocinio del Comune.

Il 6 luglio il primo appuntamento con il libro di Alessandra Dino e Gisella Modica “Che c’entriamo noi?- Storie di donne, mafia e contaminazioni” edito da Mimesis.La professoressa Alessandra Dinone discuterà con la giornalista Marina Turco.

Il 15 Luglio FrancecaMaccani presenta “Le donne dell’Acquasanta- una storia palermitana” edito da Rizzoli. La professoressa Maccani ne parlerà con l’amica scrittrice e docente Stefania Auci con la quale ha scritto “La cattiva scuola”.

Il 22 luglio il romanzo di Costanza DiQuattro “Giuditta e il Monsù” edizioni Baldini & Castoldi

Il racconto di “un amore impossibile in una Sicilia bruciata dal caldo e dalle passioni” del quale Costanza DiQuattro parlerà con il giornalista Mario Azzolini.

Il 29 luglio “Luci di luglio” di Gian Mauro Costa, edito da Mondadori. A discutere del romanzo ambientato nella Palermo degli anni ’60 ci sarà il professore Ernesto Melluso, curatore della rassegna letteraria.

Il 5 Agosto “Trema la notte” di Nadia Terranova edizioni Einaudi.Corrado Melluso discuterà con la scrittrice del romanzo ambientato nel 1908, quando il più devastante terremoto mai avvenuto in Europa rase al suolo Messina e Reggio Calabria.

Il 19 agosto chiude la rassegna letteraria “I mandarini di Ciaculli”, edizioni Zolfo, di Roberto Tagliavia.Il racconto di un patrimonio preso in ostaggio dalla mafia del quale Roberto Tagliavia discuterà con la giornalista Tiziana Martorana.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFesta di compleanno finisce in tragedia
Articolo successivoFavignana, si sente male dopo l’immersione: muore un sub