Riapre al pubblico il Teatro Cielo d’Alcamo

960

Oggi Venerdì 29 aprile riapre al pubblico il Teatro Cielo d’Alcamo che si è dotato di un moderno impianto di climatizzazione adeguato sia alle esigenze del pubblico che degli operatori dello spettacolo. La struttura avrà anche un nuovo impianto fotovoltaico che consentirà un minor consumo energetico ed un risparmio per le casse del Comune.

Il teatro ospiterà la commedia brillante di Antonio Russo Giusti “l’eredità dello zio canonico” con la regia di Franco Regina della Cooperativa Piccolo Teatro che, da oltre 40 anni, porta avanti le stagioni teatrali cittadine.

L’eredità dello zio canonico è una tipica commedia degli equivoci, delle situazioni grottesche e paradossali ora patetiche ora comiche in cui si rappresenta un’epoca attraverso le vicende di una famiglia, quella di Antonio Favazza; vengono messe in evidenza le miserie dell’animo umano dove prevalgono l’avarizia, il possesso della roba, il servilismo, l’avidità, la rivalità soprattutto fra parenti, la vocazione al piangersi addosso e al mutare atteggiamento per opportunismo e tutti quegli aspetti ambivalenti che sovrintendono le relazioni umane fino ai toni tragici e grotteschi o decisamente comici.

Trama della commedia: il nipote del canonico, morto lo zio, si aspetta l’eredità, anche perché ha dedicato la sua vita a quella dello zio, ma per un banale ritardo nella consegna di un plico si scatenano una serie di equivoci ed incomprensioni che rappresentano il contenuto dello spettacolo. Non appena sarà consegnato il plico tutto sarà chiarito.

APPUNTAMENTO AL TEATRO CIELO D’ALCAMO VENERDI 29 APRILE ORE 21:30 E SABATO 30 APRILE ORE 18:00 E ORE 21:30.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiunione in Prefettura in vista della annuale campagna per la prevenzione ed il contrasto degli incendi boschivi
Articolo successivoSurdi rimodula le deleghe