Sicilia: opposizioni a Draghi, rimuovere Musumeci e Ars

484

Bilancio Regione da approvare entro 30 aprile, mancano documenti

PALERMO. Il Pd, il M5s e Claudio Fava, gruppi di opposizione all’Assemblea siciliana, hanno scritto al presidente del Consiglio Mario Draghi per chiedere “di valutare l’avvio del procedimento di rimozione del presidente della Regione e di scioglimento dell’Ars e per atti contrari alla Costituzione ai sensi dell’art.126” della Carta.

La Regione siciliana è in esercizio provvisorio fino al 30 aprile. “Alla data odierna la giunta guidata da Musumeci ha trasmesso all’Ars il ddl di bilancio per l’esercizio 2022/2024 privo di un presupposto essenziale: ovvero il parere preventivo obbligatorio del Collegio dei revisori dei conti”. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCastellammare, riflessioni a più voci sul cammino sinodale
Articolo successivoSalemi punta sul Pnrr per il centro storico L’idea di un ‘Hub per la cultura mediterranea’