Presentata la 74a Stagione del Luglio MusicaleTrapanese

241

Con la Stagione estiva 2022 inizia una nuova fase di programmazione del Luglio Musicale Trapanese: dopo il primo anno in cui il tandem, composto dal Direttore artistico Matteo Beltrami e il Consigliere delegato Matteo Giurlanda – voluto dal Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida – ha dovuto affrontare, con tempi strettissimi, una lunga serie di difficoltà con l’obiettivo raggiunto di mettere in sicurezza i conti dell’Ente e di rilanciarne il profilo artistico, si prosegue su un percorso triennale caratterizzato da fili conduttori che si intrecciano al fine di dare, nell’arco temporale, una coerenza alla proposta artistica e un rapporto sempre più diretto con il territorio.

Anteprima di Stagione con uno spettacolo diffuso a Villa Margherita e dedicato ai più piccoli: per cinque domeniche, dal 12 giugno al 10 luglio, prende il via il progetto Luglio Kids che animerà il giardino cittadino con I Kattivissimi, un’opera lirica da camera commissionata dal Luglio Musicale e tratta dal libro per bambini di Cristina Bersanelli e Gabriele Clima (Edizione Curci) che, grazie all’agile organico strumentale dell’Ensemble del Luglio Musicale, valorizzerà gli ambienti della villa. La musica è di Salvatore Passantino; libretto e drammaturgia sono invece stati creati dai registi Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi, ispirati dal luogo in cui i bambini giocano fra alberi secolari e busti in marmo di personaggi a loro sconosciuti: elementi ideali per immaginare apparizioni fantastiche, incantesimi e streghe dei boschi. Fra i protagonisti il soprano Lucia Nicotra e il baritono Salvatore Grigoli.

Questo format sarà proposto ogni anno grazie ad una drammaturgia che cambierà adattandosi alle continue esigenze storiche e sociali del mondo. I biglietti saranno in vendita dal primo giugno.

Al Teatro “Giuseppe Di Stefano” saranno tre i titoli d’opera che si alterneranno ad altrettanti concerti sinfonici. La Stagione 2022, dedicata al soprano Renata Tebaldi nel 100° anniversario della nascita, inizia il primo di luglio con il Concerto Inaugurale diretto da Matteo Beltrami alla guida dell’Orchestra Sinfonica Siciliana che decreterà così l’avvio dell’esecuzione integrale delle nove Sinfonie di Beethoven durante l’intero triennio. In programma quindi la Sinfonia n. 7 affiancata dalla Sinfonia di apertura e da romanze, tratte dall’opera verdiana La forza del destino che ha visto protagonisti al Teatro alla Scala nel 1955 la Tebaldi e il tenore Di Stefano, artista al quale è dedicato il teatro del Luglio Musicale. Solisti saranno il soprano Alessandra Di Giorgio e il tenore Azer Zada.

La Stagione prosegue con il primo appuntamento con la lirica: Tosca di Giacomo Puccini sarà in scena il 15 e il 17 luglio con un nuovo allestimento del Luglio Musicale, in coproduzione con il Teatro Coccia di Novara, firmato dal regista Renato Bonajuto e le scene di Danilo Coppola. Anche in questo caso sarà valorizzato lo spazio di Villa Margherita che per l’occasione si trasformerà in un museo a cielo aperto che ospiterà le opere neo-caravaggesche del pittore Giovanni Gasparro. Le tele dell’artista pugliese richiameranno le atmosfere delle chiese e dei palazzi della Roma papalina, luogo di ambientazione della vicenda. Sul podio dell’Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese salirà la direttrice musicale Manuela Ranno alla guida di un cast che vede nel ruolo del titolo Charlotte-Anne Shipley, in quello di Mario Cavaradossi Azer Zada e come Barone Scarpia il baritono Massimo Cavalletti, alla sua seconda presenza al Luglio Musicale in un ruolo pucciniano dopo aver vestito i panni di Sharpless nel 2021. Maestro del Coro sarà Fabio Modica, che istruirà la compagine vocale del Luglio Musicale anche nelle altre due produzioni liriche.

Il 19 luglio, giorno del 30° anniversario della Strage di via D’Amelio, in cui il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta persero la vita, il Luglio Musicale ricorderà le vittime dell’attentato con un concerto in cui sarà proposto l’ascolto in prima assoluta del brano Face to face di Cristian Carrara: un dialogo per violino e orchestra ispirato alla frase “Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia” tratta dalla prima lettera di San Paolo ai Corinzi e che vuole ricordare i giudici Falcone e Borsellino obbligati a guardare “faccia a faccia” la chiarezza dell’eterno per aver guardato con coraggio, sempre “faccia a faccia”, la mafia. Questa composizione sarà al centro del programma del Concerto Sinfonico che vede l’Orchestra del Luglio Musicale diretta da Manuela Ranno eseguire le Variazioni su un tema rococò per violoncello e orchestra di Čajkovskij e la Sinfonia n.2 di Beethoven. Solisti saranno il violino di Sergio Martinoli e il violoncello di Umberto Clerici.

Secondo titolo in programma è Il trovatore di Giuseppe Verdi, allestimento con il quale il Luglio Musicale segna il proprio record di teatri coinvolti in una coproduzione: sono ben sei infatti le istituzioni che hanno aderito al progetto artistico e sono il Teatro Municipale di Piacenza, il Comunale di Modena, il Coccia di Novara, il Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, del Giglio di Lucca e il Goldoni di Livorno. Per la regia è stato chiamato uno specialista di allestimenti site-specific come Stefano Monti – già applaudito dal pubblico del Luglio per Madama Butterfly della scorsa Stagione – che sfrutterà le potenzialità del giardino di Villa Margherita e dei suoi alberi secolari. Nel cast vocale Simone Piazzola sarà il Conte di Luna, Chiara Isotton sarà Leonora e Sofia Janelidze sarà Azucena. A condurre l’Orchestra e il Coro del Luglio Musicale il direttore David Crescenzi. Lo spettacolo andrà in scena il 4 e il 6 agosto.

Sarà il concerto di lunedì 8 agosto l’appuntamento centrale delle celebrazioni del 100° anniversario della nascita di Renata Tebaldi, alla quale sarà dedicato un Gala, iniziativa che rientra nel calendario promosso dalla Fondazione Tebaldi: «Tebaldi100 è certamente lo strumento per alimentare la mitizzazione del personaggio Renata Tebaldi, ma anche, la circostanza per utilizzare l’arte nella funzione di decisivo strumento contro l’oblio – dichiara Giovanna Colombo, presidente della Renata Tebaldi Fondazione Museo di Busseto – L’assoluto prestigio mondiale che dal 1944 al 1976 è stato attribuito a Renata Tebaldi l’ha trasformata in una figura simbolica Italiana al pari dei più grandi artisti della storia della cultura di ogni epoca».

Per l’occasione il soprano Marta Mari sarà affiancata dai vincitori del XVII Concorso Lirico Internazionale “Giuseppe Di Stefano” e, insieme all’Orchestra del Luglio Musicale diretta da Aldo Sisillo, proporranno l’ascolto dei brani d’opera che ripercorreranno la carriera artistica di una delle dive della lirica più amate di sempre.

Ultima opera in cartellone è L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti, altra nuova produzione del Luglio Musicale che vedrà definirsi l’edizione 2021 del Concorso Di Stefano con il debutto nel ruolo di Adina di Giulia Mazzola, vincitrice lo scorso anno della competizione di canto lirico ripresa per volontà del direttore artistico Matteo Beltrami dopo un lungo periodo di stop. Insieme a Giulia Mazzola, saliranno sul palco di Villa Margherita il tenore Francesco Castoro come Nemorino, Salvatore Grigoli (Belcore), Enrico Maria Marabelli (Dulcamara) e Ksenia Bomarsi (Giannetta). La direzione d’orchestra è affidata all’ucraino Sasha Yankevych, secondo classificato al Concorso Internazionale di direzione d’orchestra Arturo Toscanini 2021. La regia sarà firmata da Teresa Gargano, artista siciliana che lo scorso anno si è distinta per l’apprezzata messa in scena de La traviata in 1H.

Ed è proprio il format che ha debuttato al Chiostro di San Domenico con la versione ridotta del titolo verdiano che quest’anno torna nello spazio del XIV secolo con la proposta del Barbiere di Siviglia in 1H con le musiche di Gioachino Rossini sulle quali ha lavorato Mirco Reina che sarà alla guida dell’Ensemble del Luglio il 17 e il 19 agosto. Protagonisti dello spettacolo che si rivolge principalmente ai turisti e a chi vuole scoprire i capolavori nella lirica in una proposta più agile, ma anche a chi vuole riascoltare i momenti più celebri delle opere, saranno Leonora Tess (Rosina), Giuseppe Toia (Figaro), Riccardo Benlodi (Conte d’Almaviva), Matteo D’Apolito (Don Bartolo), Marta Di Stefano (Berta) e Christian Barone (Basilio). La regia di Teresa Gargano e le scene di Monica Andolina creano un allestimento agile, adattabile ad ogni spazio, che risponde alla volontà del Luglio Musicale di produrre spettacoli in grado di poter girare con grande facilità tutto il territorio del provincia di Trapani.

I biglietti della Stagione 2022 (da 10 a 35 euro) saranno in vendita da venerdì 15 aprile, online sul sito www.bigliettoveloce.it e presso la biglietteria del Luglio Musicale Trapanese, aperta dal lunedì al sabato (10.30-13.00 / ‪17.30-21.00‬), nei locali della Villa Comunale; email: botteghino@lugliomusicale.it, telefono 0923 29290. Da martedì 5 aprile sarà online il nuovo sito del Luglio Musicale www.lugliomusicale.it.

Box office del Luglio Musicale Trapanese

Villa Comunale, Viale Regina Margherita

Da lunedì a sabato ore 10.30-13.00 e ‪17.30- 21.00‬

email: botteghino@lugliomusicale.it

telefono: ‪+39 0923 29290‬

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrasportava oltre mezzo chilogrammo di cocaina in macchina
Articolo successivoCastelvetrano. Attività di contrasto al lavoro nero