“Vecchio” e nuovo Ospedale di Alcamo: forze “trasversali” in campo per passi concreti

12346

Si è svolto, il 24 febbraio, presso il Centro Congressi Marconi, il Consiglio Comunale, presieduto da Saverio Messana, in seduta straordinaria e aperta per evidenziare e coordinare le forze in campo al fine di risolvere nel più breve tempo possibile le problematiche relative al presidio ospedaliero di Alcamo.

Le forze in campo sembrano spogliarsi delle casacche di parte e concorrere al risultato, questa è stata l’impressione durante il “dibattito”, e comunque è stato l’auspicio di molti.

Naturalmente si è parlato anche di nuovo ospedale. Su quest’ultimo punto, ma non solo, abbiamo registrato le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Comunale, Saverio Messana, del Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi, e del Sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo.

Presidente del Consiglio Comunale di Alcamo, Saverio Messana: “Sarà ricoperto a breve un posto di medico di pronto soccorso dell’attuale ospedale e invece per quanto riguarda il nuovo i geologi hanno già dato i pareri e tra maggio e giugno arriverà in Consiglio Comunale tutta la parte burocratica che spetta al Comune, dopodiché si farà la progettazione, ci sono i soldi per farlo, e contemporaneamente si darà la gara d’appalto, perciò siamo fiduciosi di avere finalmente un nuovo ospedale di Alcamo. C’è la volontà di tutti“.

Il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi: “Nei giorni scorsi insieme ai Sindaci del Distretto Socio Sanitario 55, rispettivamente Rizzo di Castellammare del Golfo, Rizzo e Gruppuso di Calatafimi Segesta, abbiamo incontrato il Commissario Straordinario, il dott. Zappalà ed il direttore sanitario, il dott Oddo dell’ASP di Trapani proprio per parlare della situazione dell’Ospedale San Vito e Santo Spirito e chiedere rassicurazioni in merito alla presenza del personale medico. In sintesi, sono in corso i concorsi per l’assunzione di nuovo personale per l’urologia e la psichiatria, ambedue carenti per l’ospedale alcamese; mentre, entro marzo, dovrebbero essere ultimate le procedure per assumere i dirigenti medici di Medicina e chirurgia di accettazione. Tuttavia – continua il Sindaco – le rassicurazioni avute non soddisfano appieno le preoccupazione delle nostre comunità che continuano a chiedere un ospedale efficiente e funzionale, pertanto continueremo a monitorare la situazione perché non devono venire meno i servizi indispensabili per la salute“.

Il Sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo: “In primo luogo il nostro modo di operare per l’interesse comune è quello di attenersi alle regole, attenzionando i problemi e confrontandoci in maniera propositiva per arrivare a delle soluzioni concrete.
Abbiamo appreso della difficoltà dell’Asp a reperire personale ed a tal proposito ho fatto presente che occorre intervenire politicamente perché – prevedendo ad esempio reparti di eccellenza e specialistici – l’attrattività dell’ospedale possa diventarne un punto di forza non solo per l’utenza ma anche per il personale. Come ho proposto, inoltre, ritengo necessario istituire un’apposita commissione tra i Comuni di Alcamo, Castellammare e Calatafimi, territori più vicini territorialmente all’indispensabile nosocomio, perché il comprensorio unito – come ad esempio sta avvenendo con la commissione paritetica creata per il ponte sul fiume San Bartolomeo – possa seguire con attenzione la vicenda dell’ospedale di Alcamo“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGuggino: “Due interrogazioni che nascono dal desiderio di vedere una città pulita ed accogliente”
Articolo successivoUcraina, CIsl Pa Tp “si faccia di tutto per fermare il conflitto”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.