Ucraina, CIsl Pa Tp “si faccia di tutto per fermare il conflitto”

247

“Siamo vicini al popolo ucraino, alla comunità che si trova nei nostri territori e che in queste ore vive ansia e preoccupazione forte per le sorti dei propri cari e del proprio Paese. Con forza chiediamo come sta facendo in queste ore la nostra confederazione a livello nazionale uno stop immediato agli attacchi russi, la protezione umanitaria dei civili che sono in fuga e l’attivazione di tutti i canali della politica in sede europea ed in sede ONU, per giungere alla fine di questo drammatico conflitto”. Ad affermarlo è il segretario generale Cisl Palermo Trapani Leonardo La Piana che aggiunge: “Aderiamo con una delegazione a nome delle lavoratrici e dei lavoratori, delle pensionate e dei pensionati dei nostri territori, alla manifestazione nazionale in corso oggi a Roma che vede impegnata insieme alla Rete italiana Pace e Disarmo la nostra confederazione. Da questa piazza si alza il grido a nome di tutti noi, cittadini italiani ed europei: si portinoavanti tutti gli sforzi istituzionali, politici per fermare il conflitto. Serve subito una risoluzione pacifica, si contano già vittime e temiamo per le sorti di civili, militari e degli italiani che vivono in Ucraina. Il mondo provato dalla pandemia non può subire anche questo contraccolpo con conseguenze gravi anche sulle nostre economie” conclude La Piana.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Vecchio” e nuovo Ospedale di Alcamo: forze “trasversali” in campo per passi concreti
Articolo successivoIl MoVimento 5 Stelle da Roma ad Alcamo passando per la Regione