“Incastrati”, Ficarra e Picone a Capodanno debuttano su Netflix. VIDEO

3306

Due sfortunati tecnici della TV, un omicidio e tanti equivoci per la serie di Ficarra e Picone che debutterà il 1 gennaio su Netflix. Le riprese hanno interessato anche il trapanese: Castellammare del Golfo, Scopello e San Vito Lo Capo. GUARDA IL TRAILER 

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Due sfortunati tecnici della TV si ritrovano per caso sulla scena di un delitto e per evitare di essere sospettati finiscono per mettersi sempre più nei guai. I due si trovano nel posto sbagliato al momento sbagliato: parte così la trama della serie Netflix divisa in 6 puntate disponibile dal 1 gennaio in Italia e dal 27 gennaio in 190 Paesi. Per i due comici palermitani si tratta del debutto nel mondo della serialità e sulla piattaforma Netflix, il più grande servizio di intrattenimento in streaming del mondo, con 214 milioni di abbonati in oltre 190 paesi.

La serie è stata interamente girata in Sicilia la scorsa estate: lo scenario della serie è infatti Castelmonte, un paese immaginario. Le riprese hanno interessato la provincia di Palermo, Trapani e Agrigento, nello specifico a Palermo, Carini, Castellammare del Golfo, Scopello, San Vito Lo Capo, Sciacca, Contessa Entellina, Piana degli Albanesi, San Cipirrello e altri angoli della Sicilia.

La serie, disponibile dal 1 gennaio, scritta, diretta e interpretata da Salvo Ficarra e Valentino Picone, vede i due registi e attori nei panni di due amici, titolari di una ditta di vendita e riparazioni di elettrodomestici “incastrati” in un omicidio eccellente.

Il cast è composto da Marianna di Martino (Agata Scalia), Anna Favella (Ester), Tony Sperandeo (Tonino Macaluso, detto “Cosa Inutile”), Maurizio Marchetti (Portiere Martorana), Mary Cipolla (Signora Antonietta), Domenico Centamore (Don Lorenzo, detto “Primo Sale”), Sergio Friscia (Sergione), Leo Gullotta e Filippo Luna e tantissime comparse reclutate per l’occasione nelle varie location. Prodotta da Attilio De Razza per Tramp Limited, con la collaborazione per la scrittura di Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli e Fabrizio Testini. Alla direzione della fotografia, Daniele Ciprì, uno dei più grandi e rinomati maestri del cinema italiano, vincitore di 2 David di Donatello e 4 Nastri d’Argento per la miglior fotografia. Autore delle musiche è Paolo Buonvino.

Dopo Màkari anche Ficarra e Picone con Netflix scelgono Castellammare del Golfo

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo: progetto EVE, costituita l’ATS con gli agricoltori
Articolo successivoRaccolta rifiuti per il 31 dicembre
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.