Marsala. Il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia incontra il sindaco

315

Lunedì 15 novembre scorso, presso gli uffici del Comune, il Comandante della Legione Carabinieri “Sicilia”, Gen. B. Rosario Castello, ha incontrato il Sindaco di Marsala, On. Massimo Grillo, per condividere la realizzazione di imminenti progetti sulla legalità e confermare la stretta sinergia tra l’Arma dei Carabinieri e le Istituzioni Locali.

La visita dell’alto Ufficiale ha consentito al Primo Cittadino di ringraziare i Carabinieri per il proficuo lavoro svolto e, soprattutto, per avere intensificato l’azione negli ultimi mesi, a seguito degli episodi di turbamento dell’ordine e sicurezza pubblica che hanno colpito il centro storico.

Il Comandante della Legione Sicilia ha assicurato la costante e proattiva vicinanza dell’Arma alla popolazione che si estrinseca grazie alla presenza delle Stazioni Carabinieri e dei reparti di pronto intervento, rinforzati recentemente con l’invio di personale del XII Reggimento Carabinieri Sicilia, specializzato in interventi operativi e con l’arrivo di tre nuovi militari presso la Stazione di Marsala.

L’occasione è stata propizia per discutere di iniziative volte a dare concreta attuazione di un sistema di “sicurezza partecipata”, che vede forze dell’ordine a competenza generale, polizia locale e cittadini, protagonisti di una collaborazione finalizzata a garantire legalità, specie nei quartieri più problematici.

In tale ottica vanno letti i progetti che l’Amministrazione Comunale ha in cantiere: la realizzazione di un parco dedicato ai bambini a Ciavolo, in memoria del Maresciallo dei Carabinieri Silvio Mirarchi, Medaglia d’Oro al Valor Civile, barbaramente ucciso durante il servizio nel 2016; la realizzazione di una “cittadella della legalità”, nell’ambito del progetto re city – Mozia, modello di comunità ideale – ove abitanti, associazioni, amministratori locali e forze dell’ordine collaboreranno sinergicamente; la programmazione di eventi, per il prossimo anno, 30mo anniversario della tragica uccisione del Giudice Paolo Borsellino.

Le iniziative sono state accolte con piacere dal Generale Castello, fortemente convinto della necessità di una collaborazione sempre più forte tra Comuni e Carabinieri per garantire il rispetto della legalità e il benessere dei cittadini.

All’incontro hanno partecipato, in piena comunione d’intenti con il Generale dei Carabinieri e il Sindaco, anche il Vice Sindaco, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Marsala e il Comandante della Polizia Municipale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteOmicidio Rostagno, legale Virga ‘ricorso contro ergastolo per errore di fatto’. La risposta dell’avvocato di parte civile
Articolo successivoErice. Democrazia partecipata, come partecipare