Mafia: Cartabia, da cratere Capaci Repubblica si è rialzata

311

“Falcone proprio non si è mai atteggiato a eroe solitario”

PALERMO. “Giovanni Falcone proprio perché era un gigante non si è mai atteggiato a eroe solitario, ma creava squadre di investigatori, lavorava in pool, pensava a cosa sarebbe avvenuto dopo di lui.

Dal cratere di Capaci in cui l’Italia sembrava sprofondare, la Repubblica si è alzata più forte”.

Lo ha detto, concludendo con un omaggio a Giovanni Falcone il suo intervento, la ministra della Giustizia Marta Cartabia che ha partecipato al convegno sul trentennale della Dia in corso a Palermo. (ANSA).

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMafia: truffa falsi braccianti a Inps, arresti nel Catanese
Articolo successivoL’anima dietro la voce. Ad Alcamo Eleonora De Angelis, doppiatrice di Jennifer Aniston (Intervista)