Finisce in parità in A2 di Pallamano il Derby tra Alcamo e Enna

577

Chi si aspettava un derby sotto tono, da ultima giornata prima delle vacanze tra Alcamo ed Enna si è sbagliato di grosso perché la rivalità tra le due squadre è tra le più sentite della Pallamano Siciliana.

26-26 il risultato finale 12-13 il parziale del primo tempo, dove la Th Alcamo sospinta dal 18enne Daniele Cicirello è arrivata anche sul massimo vantaggio di quattro reti (10-6).

Tutto facile per la Th Alcamo? Assolutamente no perché uno scontro prima fisico e verbale poi, tra Guarasci e Scire’ finirà per innervosire una partita fin lì filata via sul filo della massima sportività.

Alla fine ne uscirà meglio da questa fase di confusione l’Enna che sospinta dal duo licatese Florio-Munda firmerà prima il pareggio e poi il sorpasso ospite, con le squadre al riposo sul 12-13.

Al ritorno in campo la Th Alcamo si ripresenta con al centro Gabriele Dattolo a Sinistra Daniele Cicirello, con Saitta Terzino destro.

Praticamente con lo stesso settetto del primo tempo, con in porta Governale, pivot Orlando e alle ali Giorlando e Saullo, Alcamo ritrova ritmo e Gioco, mentre in difesa Filippo Trovato gioca una partita da veterano limitando il centrale Uruguagio Ancheta.

Alcamo ritrova il pari sospinta dalle reti di Dattolo, Cicirello e Saitta, poi nel finale con Orlando prima e Finalmente capitan Saullo e Giorlando si porta sul più due 25-23.

Ma incredibilme Saitta dopo aver anticipato Ancheta va in contropiede ma perde il controllo del pallone prima di scivolare.

Mancano tre minuti alla fine poteva essere il pallone del più tre, e invece la Th Alcamo nel momento cruciale del match sarà costretta a giocare in inferiorità numerica perché Saitta viene escluso per due minuti, per aver allontanato volontariamente il pallone secondo i direttori di gara Kurti e Maurizzi.Fischio al limite che finirà per condizionare il Match.

Cosi Enna si porta sul 25-25 con Munda e Florio con i due figli d’arte licatesi di Gran lunga i migliori della formazione ospite.

Il finale e da evitare ai deboli di Cuore, perché finalmente in parità numerica Alcamo trova un gol a dir poco incredibile dall’ala destra in appoggio con capitan Saullo.

Mancano solo 18 secondi alla fine, ma Enna non molla e così a soli 5 secondi dalla fine, Munda dall’ala sinistra con un angolo molto stretto con un bellissimo tiro Beffa Giuseppe Governale autore di una grande partita.

Finisce 26-26, peccato per la Th Alcamo che probabilmente meritava la vittoria, ma il pareggio è più che meritato per la formazione Ennese.

Si va così in vacanza per la Th Alcamo che proprio nel finale di stagione ha dato il meglio in questo campionato battendo nettamente Petrosino, perdendo di Misura con il Cus Palermo e Pareggiando appunto con l’ Enna, squadre che si giocheranno insieme al Mascalucia la coppa Sicilia di A2, riservata alle prime quattro squadre Siciliane in classifica, e a cui la formazione Alcamese avrebbe potuto partecipare senza le tante traversie di questa stagione.

Stagione sicuramente sfortunata quella appena conclusa che comunque la dice lunga sul buon lavoro fatto sul settore giovanile dalla società alcamese e la maturazione di ragazzi, come Pizzitola, Benenati, Trovato, Stellino, Martino, Vaccaro oltre a Cicirello, Dattolo e Orlando ormai titolari della prima squadra, devono dare fiducia a tutto l’ambiente della Pallamano Alcamese in vista della prossima stagione.

Intanto quella con l’Enna potrebbe essere stata l’ultima partita di Benedetto Randes come allenatore della Th Alcamo, con l’esperto tecnico alcamese che ha manifestato la volontà di fermarsi per qualche anno dopo 20 anni di attività come allenatore prima della Pallamano Alcamo e poi della Tha.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSantangelo (M5S): “Consegnati i moduli abitativi che ospiteranno i Vigili del Fuoco di Pantelleria”
Articolo successivoCovid, allarme di Confindustria Sicilia: “Nelle rsa mancano medici e infermieri”