La movida “rumorosa”

1029

Giudiziaria: processo nei confronti di quattro titolari di pub del centro storico di Trapani

Si è tenuta lunedi scorso dianzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Trapani, dott.ssa Rossana Cicorella, la prima udienza del processo che vede imputati quattro titolari di locali che esercitano nelle strade della c.d. movida, nel centro storico di Trapani. Il reato contestato è l’art. 659 c.p. ossia il disturbo della quiete pubblica e le indagini sono state avviate a seguito delle diverse denunce presentate nel luglio 2018 da alcuni residenti nel centro di Trapani, poichè in più occasioni fino alle prime ore del mattino, non riuscivano a riposare a causa degli schiamazzi e rumori provenienti dai locali e dalle vie, con l’abuso di strumenti sonori oltre la normale tollerabilità e i limiti imposti dalla normativa vigente, come si legge nel capo d’imputazione. Sono invece dodici i residenti che si sono costituiti parte civile, difesi dall’ Avvocato Vincenzo Maltese. Tutti gli imputati, assistiti dagli Avvocati Iolanda Frazzitta, Francesco Brillante e Gabriella Galia, hanno avanzato richiesta di oblazione al fine di poter estinguere il reato. A questa richiesta l’Avv. Maltese si è opposto per due di questi poichè sarebbero recidivi. Il Giudice su tali richieste si è riservato rinviando per il prosieguo all’udienza del prossimo 16 luglio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDenise: Vescovo, “chi l’ha rubata rompa il silenzio e dia pace”
Articolo successivoDivieto di balneazione, causa inquinamento, per un tratto di mare e di costa di 200 m