Clean-up sulle spiagge Alcamesi, operazione “Spiagge pulite”

705

ALCAMO MARINA. Da poche settimane la Sicilia gode di un basso indice di contagi, tale da portarla alla tanto desiderata zona gialla. In questi giorni si è assistito al fenomeno di “spostamento” dalla città verso luoghi più tranquilli come la spiaggia. Alcuni di noi purtroppo trattano questo luogo, come molti altri posti, senza il dovuto rispetto e la dovuta curanza. È proprio a questo proposito che sono intervenuti gli attivisti di Extinction Rebellion e Fridays for Future, organizzando una giornata di clean-up delle spiagge alcamesi. I membri con un comunicato stampa raccontano

“Annualmente circa 8 milioni di tonnellate di plastica e altri rifiuti vengono rilasciati nei mari e negli oceani. Questo inquinamento di massa influenza sia gli ecosistemi sia la nostra salute, basti pensare all’ormai massiccia presenza di microplastiche nell’acqua, nell’atmosfera e negli alimenti che ingeriamo.”

Tra i tantissimi rifiuti rinvenuti colpiscono le 3 televisioni e gli svariati pneumatici. Come hanno già dichiarato altre volte, gli attivisti invitano ad un comportamento più responsabile e ad unirsi al movimento:

“Vogliamo risvegliare chi fino ad ora ha assistito in silenzio alla lenta distruzione del nostro mondo. È tempo di cambiare le cose, è tempo di salvare la vita su questo pianeta. Possiamo farlo soltanto con la collaborazione di tutti, perché tutti ne siamo responsabili. Perciò attiviamoci! Perché insieme possiamo farcela!”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteBuoni spesa percepiti illecitamente, 6 denunce tra Salaparuta e Poggioreale
Articolo successivoDepuratore Castellammare, giovedì la firma del contratto per progettazione esecutiva
Vanessa Provenzano
Vanessa Provenzano, nata a Palermo, classe 1998, si laurea all'Alma Mater di Bologna in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Sempre in prima linea: Ambiente, Natura e Politica ma neanche la pizza scherza.