ANPI Trapani: “Vogliamo ricordare e dedicare questa giornata Carla Nespolo e Lidia Menapace”

270

L’ANPI Trapani dedica l”Non doveva essere questo il nostro 8 marzo, speravamo che la pandemia potesse essere solo un brutto ricordo e credevamo di poter tornare ad abbracciarci e a raccontare ancora le storie delle nostre donne in cammino.
Così non è stato, ma vogliamo comunque ricordare e dedicare questa giornata a due “immense” donne dell’Anpi che abbiamo avuto il privilegio di incrociare nel nostro cammino e che, purtroppo, da qualche mese ci hanno lasciato. Così l’ANPI Trapani in un comunicato, che continua: “nell’attesa di poterLe presto celebrare come meritano, Le vogliamo qui ricordare con affetto per quello che rappresentano e per il contributo che hanno dato alla conquista del ruolo delle donne nella società:
CARLA NESPOLO, la prima donna a conquistare la presidenza dell’Anpi, ha dedicato tutta sé stessa a contrastare ogni forma di violenza, razzismo e xenofobia ancora persistenti nella nostra società. Ha dimostrato, pur nei pochi anni che la malattia ha concesso al suo mandato, quanto una donna sia un valore aggiunto in qualsiasi ruolo.
LIDIA MENAPACE, indimenticabile protagonista della storia sociale, politica e culturale italiana. Convinta Partigiana, attivista femminista e instancabile viaggiatrice: generosa nel diffondere il patrimonio della sua esperienza e, per questo, sempre disponibile a raggiungere i posti più remoti, compresa la nostra Trapani che non potrà mai dimenticare la grande lezione di vita che Lidia ha impartito a tutte e tutti noi nelle due giornate che ci ha regalato. Per onorarne la memoria, da oggi, lunedì 8 marzo 2021, in occasione della giornata internazionale della donna, la sezione Anpi Trapani sarà intitolata ad una “piccola” grande donna: Lidia Menapace.
Nel nome di Lidia e Carla l’ Anpi di Trapani abbraccia tutte le donne che, in un  silenzio assordante, subiscono ogni sorta di violenze, umiliazioni e discriminazioni, ma che ancora hanno il coraggio di credere in un futuro diverso, migliore; un futuro in cui diritti e libertà siano affermazioni del genere umano”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteALA: Avvocati e società civile insieme per il bene comune e contro i disservizi. Palermo e i rifiuti, ma non solo
Articolo successivo8 marzo, “Giornata internazionale della Donna” a Valderice