Omicidio Favoroso, “l’autorità giudiziaria ha ritenuto che non ci fosse la volontà di uccidere”

292

MARSALA. “Se di omicidio si sia trattato e se Favara sia il responsabile, lo accerterà il processo. In ogni caso, fermo restando l’umano dispiacere per la morte di un ragazzo, deve procedersi per la verità dei fatti e, allo stato per la seconda volta, l’autorità giudiziaria ha ritenuto che non ci fosse la volontà di uccidere Favoroso”. Lo ha detto l’avvocato Massimo Mattozzi che difende Gaspare Favara, accusato di aver ucciso Vincenzo Favoroso, con colpi di fucile nel novembre scorso a Castelvetrano dopo che il Tribunale per il riesame di Palermo ha rigettato l’appello della Procura di Marsala che aveva impugnato l’ordinanza del gip secondo cui il reato è omicidio colposo.

Il pubblico ministero ha chiesto al Tribunale per il riesame di qualificare l’omicidio volontario ma l’appello non è stato accettato.

Fonte: ANSA

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteD’Alì, via la misura di prevenzione ma il giudizio resta pesante
Articolo successivoLa DIA confisca beni per 4 milioni di euro all’imprenditore Albanese VIDEO