Arrestati due rapinatori. VIDEO

1989

Polizia: la Squadra Mobile ha catturato gli autori di un colpo al Credem di Via Virgilio a Trapani

E’ bastato loro entrare in banca gridando l’avvertimento “fermi tutti questa è una rapina” e senza mostrare armi o altro riuscirono a raccogliere dalle casse 60 mila euro, preso il bottino sono scappati via. Le indagini subito avviate dalla Squadra Mobile, grazie alla visione delle immagini catturate dai sistemi di video sorveglianza, hanno presto portato alla loro individuazione, intercettati sono stati ascoltati a rimuginare sull’esito del colpo, il bottino poteva essere più consistente se non avessero avuto fretta di andare via. Oggi i rapinatori sono stati arrestati dai poliziotti della Squadra Mobile di Trapani. Si tratta di due palermitani, al cui fermo hanno partecipato anche i poliziotti della Questura di Palermo. Si tratta di Gaetano Immesi, di 45 anni e Giuseppe Giaccone di 57. L’ordine di arresto è stato firmato dal Gip giudice Cersosismo, su richiesta del pm Franco Belvisi. Una informazione di garanzia è stato notificato ad un terzo soggetto di 52 anni, anche lui per gli investigatori partecipante alla rapina. Il colpo risale a luglio scorso, a entrare nella filiale Credem furono in tre, tutti travisati con mascherine anti-covid e due anche con delle parrucche, e dopo aver minacciato gli impiegati hanno bloccato in una stanza i cassieri ed il direttore, appropriandosi dei soldi disponibili nelle casse, per l’appunto 60 mila euro.  I poliziotti diretti dal capo della Squadra Mobile, Emanuele Fattori, si sono subito concentrati sui sistemi di videosorveglianza e sono risaliti al veicolo utilizzato dai tre i rapinatori, ulteriori prove sono arrivate dai colloqui intercettati. I due arrestati hanno precedenti per rapina, in particolare tempo addietro furono coinvolti in una indagine su una truffa condotta attraverso la vendita di falsi diamanti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAssolto l’ex senatore
Articolo successivoCovid e altre patologie. Vaccinare subito i soggetti a rischio
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.