“Festicciola” Comune, la relazione dei Dirigenti: “Osservato dovuto distanziamento”. Rizzo: “Valutiamo procedimenti disciplinari”

5145

Il Segretario Generale e i Dirigenti del I e II settore hanno risposto al Sindaco Rizzo sulla tavolata nella Sala Giunta di Palazzo Crociferi imbandita a festa la mattinata del 27 gennaio nonostante le disposizione Covid. Il Sindaco Rizzo parla di “animi esacerbati” e ad Alqamah.it annuncia ulteriori approfondimenti per “valutare eventuali procedimenti disciplinari”

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. In meno di 24 ore il Sindaco di Castellammare di Nicola Rizzo prova a placare la polemica innescata in queste ore dopo la denuncia in consiglio comunale del consigliere Giovanni D’Aguanno in merito alla “festicciola” di compleanno di una dipendente del Comune nella Sala Giunta di Palazzo Crociferi, alla presenza, a dire di alcuni testimoni, di molte persone che si sarebbero servite al tavolo.

Il Sindaco ha preteso una relazione dal Segretario Generale e dai Dirigenti del I e II settore. La relazione è arrivata sulla sua scrivania ieri pomeriggio e in un nota stampa l’ha resa pubblica. “Riporto all’attenzione della cittadinanza la nota pervenutami a firma congiunta del segretario generale del Comune Manlio Paglino e dei responsabili del I e II settore, Simone Magaddino e Gianluca Coraci, ai quali, come anticipato ieri, ho chiesto chiarimenti a seguito di quanto fatto presente dai consiglieri D’Aguanno e Titola nel corso del consiglio comunale del 27 gennaio, in riferimento ad una tavola imbandita nella sala giunta del palazzo comunale. Riporto integralmente quanto riferitomi – ha affermato il Sindaco Nicola Rizzo – poiché ritengo che in proposito si siano esacerbati gli animi e si siano usati termini e fatte congetture talvolta irrispettose nei confronti di molti. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, anche per rispetto di chi ha sofferto e soffre, invito tutti a mantenere lucidità e corretto confronto democratico. Invito tutti i cittadini ad osservare sempre le regole di contenimento del Covid-19 nel rispetto di tutti noi”.

Questo il testo integrale della relazione dei dirigenti: “Facendo seguito alla Sua nota prot. gen 3778 del 28/01/2021, prot. gen 364 del 28/01/21, si rappresenta che nella mattina del 27/01/2021 una dipendente del II Settore, in concomitanza del proprio compleanno, ha portato delle torte e della rosticceria da offrire esclusivamente ai colleghi del primo piano del palazzo municipale che di norma giornalmente hanno modo, fra loro, di rapportarsi presso questa sede comunale per affrontare la quotidiana attività lavorativa. Si è acconsentito tacitamente di usare la sala riunioni poiché in termini di ampiezza la più consona ad evitare assembramenti, così da permettere ai dipendenti di poter riempire il proprio piattino velocemente e uscire, dando la possibilità ai pochi altri di accedere. Si tiene a precisare che detti dipendenti erano debitamente forniti di mascherina anticovid e osservavano il dovuto distanziamento. Firmato il Segretario Generale, il Responsabile del I Settore, il Responsabile del II Settore”.

La risposta però non ha accontentato i molti cittadini che in queste ore hanno condannato duramente la vicenda, soprattutto sui social. Tanto che il Sindaco parla di “animi esacerbati”, ma il problema sollevato dai tanti cittadini sui social non riguarda tanto il numero di persone “presenti alla festa”, ma è la stessa immagine della tavolata ad essere condannata, ritenuta, quindi, “uno schiaffo a tutti quei cittadini costretti a rinunciare anche alle più piccole ricorrenze con parenti e amici in rispetto delle norme anti Covid-19.”

In merito abbiamo chiesto al Sindaco Nicola Rizzo se in seguito alla relazione dei Dirigenti verranno presi dei provvedimenti. “In riferimento alla risposta dei dirigenti – ha spiegato il Sindaco Rizzo ad Alqamah.it – sarà chiesto di approfondire i fatti e verificare  se sussistono i presupposti per eventuali procedimenti disciplinari. Il gesto va certamente condannato per il luogo e soprattutto per il momento in cui è stato fatto. Ricordo che quest’anno, proprio per la pandemia, non ho consentito in sala giunta nemmeno il tradizionale scambio di auguri natalizi”.

D’Aguanno denuncia in aula: “Festa di compleanno in Comune nonostante i divieti Covid. Sindaco: “Verificheremo”

“Festicciola” in Sala Giunta, il Sindaco: “Rammaricato per l’accaduto. Accerteremo responsabilità”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMarsala, rimodulazione dell’orario di trasporto urbano
Articolo successivoIl Comune di Trapani renderà disponibile alla Regione Siciliana un immobile per le vaccinazioni anti Covid-19
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.