Caso Montante, gup Palermo archivia inchiesta su ex questore Esposito

593

L’inchiesta per violazione di notizie riservate a carico del questore di Roma Carmine Esposito, nell’ambito delle indagini sul cosiddetto ‘sistema Montante’, è stata archiviata dal Gup di Palermo perché, come apprende l’Adnkronos, come si legge nel provvedimento “le notizie acquisite dalle persone informate dei fatti” sono “frammentarie” e dunque non consentono “una esaustiva ricostruibilità del fatto storico”.

Il giudice per le udienze preliminari Pilato ha accolto la richiesta del Procuratore di Palermo Francesco Lo Voi e del pm Giovanni Antoci di archiviare l’indagine. Secondo l’accusa, Carmine Esposito, che all’epoca dei fatti era questore a Trapani, durante un incontro in un noto ristorante di Palermo, avrebbe svelato ad Antonello Montante l’esistenza di indagini su un esponente di Confindustria Trapani, Pietro Funaro, che sarebbero sfociate alcuni mesi dopo in un sequestro beni su richiesta dello stesso Questore. A riferire dell’incontro un testimone ascoltato dalla Procura.

La Procura di Palermo, dopo avere ricevuto la notizia di reato dai colleghi di Caltanissetta, aveva iscritto alla fine del 2018 il questore Carmine Esposito nel registro degli indagati per rivelazione di segreto. Oggi l’archiviazione dell’inchiesta a carico del questore di Roma, che fino ad oggi è sempre rimasto in silenzio.

Fonte Adnkronos

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNaufraga barcone, le immagini del bimbo salvato dalla Guardia Costiera. VIDEO
Articolo successivoL’allarme dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Trapani: “Carenza personale in Presidi Ospedalieri”