Coronavirus. Conclusa la campagna di screening nel trapanese, 179 i positivi VIDEO

4172

Fine settimana dedicato al “Drive In” per tamponi su studenti delle superiori, relative famiglie e professori

“Drive In” per tamponi che ha visto in azione ASP, Croce Rossa e Associazioni di Protezione Civile, al fine di tracciare meglio il quadro della pandemia in Sicilia ed evitare l’ulteriore aggravarsi della situazione, che molto preoccupa i sindaci, come per esempio quello di Palermo, Leo Luca Orlando, che ha lanciato un allarme.

La campagna screening nella Provincia di Trapani su popolazione scolastica si chiude con questi dati: 10.529 tamponi e 179 positivi.

La campagna, promossa dall’Assessorato regionale per la Salute, è stata coordinata da Mario Minore, responsabile dell’Unità Operativa Gestione Emergenza e Urgenza Territoriale dell’Asp di Trapani. Solo nella giornata di domenica 8 novembre sono stati effettuati 6.590 test rapidi rinofaringei con metodo ‘Drive in’ su popolazione scolastica, personale scolastico e rispettivi nuclei familiari.

Nel dettaglio, i dati relativi alla campagna di screening:

 Domenica 8 novembre 2020 –

Trapani:1993 tamponi effettuati  – positivi riscontrati 34

Marsala: 1559 tamponi effettuati  – positivi riscontrati 8

Mazara del Vallo: 1432 tamponi effettuati – positivi riscontrati 40

Alcamo: 746 tamponi effettuati –  positivi riscontarti 15

Castelvetrano,  860 tamponi effettuati – positivi riscontrati 29

Totale tamponi effettuati  6.590, totale casi positivi riscontrati 126

 

Sabato 7 novembre 2020 –

Trapani, totale 1241 tamponi, 21 i casi positivi riscontrati

 Marsala 634 tamponi e 2 casi positivi

Mazara del Vallo 808 tamponi, 15 positivi

Castelvetrano 433 tamponi, 11 positivi

Alcamo 823 tamponi, 4 positivi

Totale tamponi effettuati 3.939, totale casi positivi riscontrati 53

“L’utilizzo dei test antigenici rapidi – ha detto il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, Paolo Zappalà – consente di assicurare una diagnosi istantanea di casi Covid, e rappresenta una misura concreta per il tempestivo contenimento del contagio in un’ottica più ampia di contrasto all’emergenza epidemiologica attualmente in corso. Anche in questa occasione – ha sottolineato Zappalà – i medici e gli operatori sanitari coinvolti nell’iniziativa hanno dato il meglio della loro professionalità, riuscendo a monitorare una consistente fetta di popolazione target.

Nell’attuale emergenza sanitaria – ha concluso Zappalà – l’Asp di Trapani è scesa in campo attivando tutte le strategie necessarie per la gestione della crisi, impegnando in prima linea i migliori professionisti per affrontare e contrastare l’emergenza epidemiologica, potenziando la risposta del sistema sul territorio. A tutti rivolgo il mio personale ringraziamento per l’impegno quotidiano e i sacrifici sostenuti per garantire il più alto livello di sicurezza e assistenza sanitaria a tutti i cittadini. Plauso particolare va a Mario Minore, che ha coordinato l’attività di screening, e a tutta le squadre Usca aziendali anche in considerazione del fatto che la provincia di Trapani è stata la più virtuosa della regione per numero di tamponi effettuati, obiettivo raggiunto grazie ad un lavoro svolto in piena sinergia con le Amministrazioni locali e gli Istituti scolastici del territorio”.

I dati alcamesi nello specifico  ci dicono di 4 positivi su un totale di 823 tamponi, invece nella giornata di ieri su circa 750 tamponi effettuati 15 positivi, dati che che aggiunti a quelli di venerdì, quando i positivi erano 217, ha fatto salire i positivi a fanno salire a 236, ma l’ultimo dato ASP di oggi, lunedì 9 Novembre, ci da’ 229 positivi, quindi si potrebbe ipotizzare che 7 si sono negativizzati, anche se nel concreto sembrerebbe che i dati dei tamponi rapidi non vengono inseriti nel bollettino quotidiano reso noto dal ministero della Salute, perché poi la positività deve essere confermata dal tampone molecolare e solo dopo inseriti nei report dell’Istituto superiore di Sanità per il consueto bollettino quotidiano nazionale.

” Drive In” per tamponi ad Alcamo

 Di tutto questo abbiamo parlato con il Sindaco di Alcamo, Domenico Surdi

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCarceri Sicilia. Sottoscritto il protocollo prevenzione e sicurezza
Articolo successivoSospensione dei pagamenti per i parcheggi sulle strisce blu, a richiederlo il Consigliere Sucameli
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.