Deficit infrastrutture in Sicilia. Covid da problema a opportunità? VIDEO

18815

Recovery Fund e continuità territoriale un’opportunità per le infrastrutture siciliane e del Sud in generale. Voli a basso costo e ponte sullo stretto, ma ferrovie e strade restano il grande nodo da sciogliere

ALCAMO. Il vice Ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri ad Alcamo, da noi intervistato, mette in evidenza come il Recovery Fund, causa Covid 19, potrebbe essere una grande opportunità per la Sicilia e per il Sud in generale, perché potrebbe portare ad un piano generale per recuperare il gap che ci “divide” dal resto d’Italia. Nell’intervista abbiamo posto però alcuni interrogativi rispetto alla realizzazione, alle ferrovie, alla viabilità e alla disillusione a cui sono abituati i siciliani quando si parla di grandi opere, tanto che risulta più veloce arrivare da Trapani a Milano, che da Trapani a Palermo.

I dettagli nell’intervista al Vice Ministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri:

Cancelleri era in visita ad Alcamo, quindi abbiamo sentito il Sindaco Domenico Surdi sulla possibile realizzazione di infrastrutture sul territorio:

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePerquisizioni anti terrorismo
Articolo successivoCastellammare, nuovo audio e streaming per l’aula consiliare. “Era un impegno con la città”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.