Controlli anti-assembramento nei locali della movida di Palermo: fioccano multe e denunce

576

PALERMO. Sono stati effettuati, nella serata di sabato scorso, da parte dei Carabinieri di Palermo, in collaborazione con la Polizia Municipale, all’interno del quartiere “Capo”, controlli ad esercizi commerciali per verificare il rispetto delle linee guida nazionali per il contenimento del covid-19.

Il bilancio dei controlli ha visto quattro locali sottoposti ad accertamenti e cinque persone denunciate all’autorità giudiziaria, oltre a sanzioni per un ammontare di circa 11 mila euro.

Nello specifico due attività sono state sanzionate per il mancato rispetto delle misure di contenimento del covid-19 (divieto di assembramento), con contestuale chiusura di 5 giorni dei locali. In una di queste attività due dipendenti sono stati sorpresi a somministrare alcolici a minori di 18 anni e infine il responsabile è stato sanzionato per aver impiegato tre dipendenti privi del prescritto attestato di alimentarista e omesso il rispetto dei requisiti generali di igiene. Il proprietario di un lounge bar, invece, così come il titolare e il responsabile delle predette attività, è stato denunciato e sanzionato poiché responsabile di aver occupato gran parte della sede stradale con tavoli, sedie ed ombrelloni, creando disagi alla circolazione pedonale. Il titolare di un ristorante pizzeria, infine, è stato sanzionato poiché privo del prescritto documento per la registrazione del cliente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteControlli Nas a Salemi negli esercizi che prevedono somministrazione cibi e bevande
Articolo successivoGli aggiornamenti del 7 Settembre sul coronavirus nel trapanese: sono 96 i positivi
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.