Gli aggiornamenti del 1 Settembre sul coronavirus nel trapanese: aumentano a 28 i positivi

5444

TRAPANI. Sono 28 i totali positivi da coronavirus, in Provincia di Trapani, secondo i dati riportati  dall’Asp di Trapani il primo settembre del 2020. Rispetto alla giornata di ieri, si è registrato un incremento di dieci persone contagiate. Nello specifico si sono verificati sei contagi in più a Salemi, uno a Marsala, uno a Trapani, uno a Buseto Palizzolo e uno a Erice.

Senza sosta, ormai da diversi mesi, l’attività di monitoraggio e controllo da parte degli operatori sanitari per garantire la massima sicurezza in termini di salute sul territorio. Continui i test effettuati per la diagnosi del covid-19 nei confronti dei pazienti in quarantena.

Attualmente i  28 positivi sono così distribuiti (il dato è al netto di decessi e guarigioni):

Alcamo 4; Buseto Palizzolo 1; Calatafimi Segesta 1; Campobello di Mazara 0; Castellammare del Gofo 0; Castelvetrano 0; Erice 2; Gibellina 0; Marsala 8; Mazara del Vallo 2; Paceco 0; Partanna 0; Salemi 7; Trapani 2; Valderice 1.

In particolare: 2 casi riscontrati ad Alcamo riguardano soggetti che hanno sviluppato la positività fuori provincia e attualmente sono ricoverati in ospedali fuori territorio trapanese; 2 casi Alcamo sono generati dal caso indice di Salemi, così come i nuovi positivi di Salemi; il caso di Calatafimi – Segesta riguarda un soggetto domiciliato a Calatafimi-Segesta ma residente in Romania e attualmente ricoverato fuori provincia; il caso di Valderice riguarda un soggetto trasferito in Covid Hospital a Palermo.

Ricoverati non in Terapia intensiva – 4

Isolamento domiciliare obbligatorio – 24

Totale tamponi effettuati – 22.607

Test sierologici su personale sanitario – 9.686

Test per ricerca antigene – 1.464

 Guariti – 138

Decessi – 5

L’eventuale differenza con il dato riportato dalla Regione siciliana è data dal calcolo di soggetti indicati come residenti sul territorio trapanese, che hanno sviluppato la patologia in territorio extraprovinciale dove sono ancora domiciliati, e pertanto non caricabili sulla curva epidemiologica locale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDistretto Turistico Sicilia Occidentale: “non azioni estemporanee, ma adottare misure concrete ed efficaci”
Articolo successivoRotary Alcamo e le azioni in favore della sanità internazionale
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.