Nicola Rizzo sul post del consulente alle relazioni del Comune: chiesta la rimozione del post e le scuse

1627

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. In merito alle esternazioni “infelici” pubblicate su facebook da parte del consulente alle relazioni interne ed esterne del Comune di Castellammare del Golfo, il primo cittadino, Nicola Rizzo, interviene sulla questione rispondendo alle richieste avanzate dall’opposizione.

Il Sindaco nelle sue dichiarazione, oltre a prendere correttamente le distanze, ha chiesto al consulente, Pietro Argento, la rimozione immediata del post e le scuse in merito al linguaggio utilizzato.

“L’impegno del mio consulente a titolo gratuito – commenta Rizzo – è sempre stato di collaborazione e supporto. In riferimento a quanto affermato dallo stesso e diffuso a mezzo Social network, questa Amministrazione precisa che si tratta di esternazioni di carattere esclusivamente personale dello stesso e dalle quali si prendono decisamente le distanze facendo presente di essere da sempre una comunità assolutamente aperta e pronta ad accogliere cittadini e turisti senza alcuna discriminazione o preconcetto di sorta, con una politica di inclusione e promozione territoriale alla quale abbiamo lavorato fin dall’insediamento”.

“Pur continuando a ribadire che si tratta di posizioni personali – conclude il primo cittadino – in considerazione anche di terminologia e modalità, trattandosi di un consulente di questa Amministrazione comunale, abbiamo chiesto l’immediata rimozione del post sul social. Contestualmente riteniamo urgenti pubbliche scuse da parte dello stesso e l’adozione delle ritenute necessarie azioni consequenziali”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDaspo Urbano per parcheggiatore abusivo presso l’ospedale di Marsala
Articolo successivoLe dimissioni dell’Assessore del Comune di Alcamo Giuseppe D’Angelo
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.