La Cgil esprime preoccupazione per la vita amministrativa dei comuni i cui amministratori sono oggetto di indagine

396
TRAPANI. La complessa situazione politico amministrativa dei Comuni del trapanese a seguito dei recenti fatti giudiziari è stato il tema al centro del comitato direttivo della Cgil.
“La Camera del Lavoro di Trapani, da sempre garantista nei confronti dei cittadini e fiduciosa nell’operato della magistratura, esprime forte preoccupazione per la vita amministrativa dei Comuni di Erice, Castellammare del Golfo, Paceco, Favignana e Trapani, i cui amministratori sono oggetto di indagine”.
La Cgil auspica una rapida chiusura delle indagini volta a garantire la regolare ripresa delle attività amministrative affinché non si rallentino le progettazioni finalizzate a ottenere importanti risorse economiche Europee e statali finalizzate all’ammodernamento attraverso l’energia rinnovabile, la digitalizzazione e lo sviluppo sostenibile.
Nel contempo “il sindacato, senza entrare nel merito di vicende giudiziarie ancora da accertare, ritiene indispensabile che gli Enti pubblici operino nella trasparenza per affermare legalità e principi democratici”.

“La Cgil e le Camere del Lavoro territoriali manterranno alta l’attenzione affinché l’operato delle amministrazioni sia volto a garantire sviluppo, occupazione e legalità”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteToscano, decisione rinviata
Articolo successivoArrestato l’ex patron. Trapani Calcio, fermato ad Avellino Maurizio De Simone