Arrestato l’ex patron. Trapani Calcio, fermato ad Avellino Maurizio De Simone

1486

Trapani Calcio, fermato ad Avellino Maurizio De Simone

Indagini accurate della Guardia di Finanza di Trapani hanno portato la Procura di Trapani a chiedere e ottenere dal gip Caterina Brignone una misura cautelare contro l’ex patron del Trapani calcio, l’avellinese Maurizio De Simone. Sotto sequestro è finita anche la sua società, la FM Service. Le indagini avrebbero appurato il suo tentativo di prosciugare le risorse economiche della società calcistica, una rilevante evasione dell’Iva, la gestione di alcune società, scatole vuote intestate a prestanome. De Simone che si presentava ancora oggi come un imprenditore solido e di sani principi. pronto a tornare a risollevare le sorti della squadra di calcio, si è scoperto che in modo truffaldino aveva anche ottenuto il reddito di cittadinanza.

++ Notizia in aggiornamento++

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Cgil esprime preoccupazione per la vita amministrativa dei comuni i cui amministratori sono oggetto di indagine
Articolo successivoIl “patron” col reddito di cittadinanza
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.