Altra perdita d’acqua, stessa storia VIDEO

7462

Ogni perdita d’acqua non ha una storia a parte, ma prova concreta di una storia unica: rete colabrodo e conseguenza di altri problemi

ALCAMO. Camminando per la città, una domenica mattina, alla ricerca di un po’ di refrigerio per combattere il caldo, ma ecco una perdita d’acqua, un’altra di quelle che connotano molte parti della città, questa volta ci troviamo a Piano Santa Maria. La visione dell’acqua potrebbe essere un motivo di refrigerio, ma invece è simbolo concreto di una problematica “atavica” e che più volte è stata messa in evidenza: rete colabrodo. La questione non si ferma qua, perché è necessario sottolineare, come detto anche da residenti, che gli interventi vengono fatti, ma passato un po’ di tempo la rottura la si può ritrovare nello stesso posto o poco lontano, quindi in molti chiedono il perché non intervenire su tutta le rete, rinnovandola, invece di tanti piccoli interventi, che magari costano un bel po’. Infine come non testimoniare altre problematiche collegate alle rotture d’acqua:

  • manto scivoloso e quindi possibili danni a persone o cose, in particolare questa perdita è vicino l’incrocio con via Fusinato, che è famoso per non essere proprio tra i più agibili, quindi una macchina che arriva da Piano Santa Maria potrebbe avere difficoltà nell’aderenza in una possibile frenata e invece chi esce da via Fusinato potrebbe avere il problema alla partenza, cioé la non aderenza delle ruote e lo slittamento conseguente, che poterebbe ritardare il via e chi conosce quell’incrocio sa benissimo che un tale evento potrebbe essere molto pericoloso.
  • è acqua che paga il cittadino, come sottolineato anche da qualche consigliere comunale;
  • “accordo quadro” che magari vede un aumento della cifra perché sono davvero tanti gli interventi;
  • caditoie, l’acqua porta con se tutta la sporcizia delle cunette, che si vanno a depositare in queste otturandole;
  • certe volte l’acqua entra anche in qualche scantinato che si trova lungo il percorso, ci sottolinea una residente.

Tutte domande e “appelli” che hanno una sola destinataria, cioé l’Amministrazione Comunale.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentel’avv. Giuseppe Coppola è il nuovo Presidente del Rotary Club of Alcamo.
Articolo successivoCastellammare 2.0: “La nostra azione politica sarà conseguenziale a questo nuovo clima”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.