Castellammare, accesso libero al cimitero comunale: non occorre più la prenotazione

610

Resta solo l’obbligo di indossare la mascherina e mantenere la distanza. Per la tumulazione di un defunto possono accedere al cimitero fino a cinque parenti

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Accesso libero al cimitero comunale senza necessità di telefonare o recarsi sul posto: il sindaco Nicolò Rizzo ha previsto che l’accesso, possibile dal 5 maggio, non sia più vincolato dalle fasce orarie, dalla prenotazione preventiva e dal numero massimo di visitatori.

A causa dell’emergenza Covid -19 in atto, permane l’obbligo di usare la mascherina e rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori. Vietati gli assembramenti, le strette di mano e gli abbracci.

Dopo il corteo funebre, per la tumulazione, possono accedere al cimitero, muniti di dispositivi di protezione individuale e mantenendo le distanze interpersonali di almeno un metro, cinque parenti ed il personale addetto delle onoranze funebri.

La riapertura con misure di accesso su prenotazione era stata disposta a seguito di indicazioni nazionali e regionali che avevano previsto la riapertura dei cimiteri, richiesta da tanti cittadini, ma a condizione che gli accessi venissero regolamentati per evitare assembramenti.

Con decreto del 17 maggio sono state previste ulteriori aperture nell’ambito della cosiddetta Fase2 della gestione dell’emergenza coronavirus ed il sindaco Nicolò Rizzo il 20 maggio ha revocato la precedente ordinanza sindacale, prevedendo l’accesso libero al camposanto.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Io sono la mano armata”
Articolo successivoInchiesta sanità, Fava: “Sanità bancomat della politica”