Lupo (PD): “Allarme imprese artigiane su istanze bloccate alla Crias, è fallimento riforma Musumeci”

508

PALERMO. “La riforma della Crias voluta dal governo Musumeci ha paralizzato il credito agevolato alle imprese artigiane. Di fronte all’allarme delle organizzazioni di categoria, serve un intervento immediato per sbloccare le istanze pari a 15 milioni di euro “. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo PD all’Ars, che annuncia la presentazione di una interpellanza parlamentare su quanto sta accadendo alla Crias, in merito alla mancata erogazione del credito agevolato a causa di numerose pratiche ferme ormai da tempo.

“Questa situazione sta determinando gravissime difficoltà per le imprese. I vertici regionali di Cna, Confartigianato, Claai e Casartigiani hanno prospettato uno scenario preoccupante ma, purtroppo, realistico: o si sbloccano i pagamenti relativi alle domande già presentate ed ancora in attesa, oppure migliaia di imprese artigiane dovranno abbassare la saracinesca. È inaccettabile – prosegue Lupo – che uno strumento finanziario, che dovrebbe servire a sostenere le PMI, si trasformi in una ‘trappola’ per gli imprenditori anche a causa della riforma di Crias e Ircac che invece di velocizzare il sistema lo ha ancora più rallentato”.

“Bisogna sostenere il cuore pulsante dell’economia siciliana – conclude Lupo – lavoreremo affinché siano adottati gli interventi necessari per sbloccare i pagamenti alle imprese ed affinché nella prossima manovra economica siano inserite risorse e strumenti per la Piccola e Media Impresa”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCoronavirus, scuole regolarmente aperte ad Erice
Articolo successivoCoronavirus, Maltese (DB): “Interventi urgenti di sanificazione luoghi e mezzi pubblici comunali di Trapani”