La pista ciclabile che divide… anche la maggioranza

5211

Spaccatura nella maggioranza 5 Stelle che appoggia la Giunta Surdi, questa si è palesata in Consiglio Comunale su un argomento “sensibile” e che ha creato tante discussioni in città, cioé la realizzazione della pista ciclabile. I consiglieri 5 Stelle Puma, Asta, Barone e Grillo non mettono in discussione la bontà di una pista ciclabile, ma “criticando” la pista ciclabile si soffermano su:

  • “mancanza di condivisione della fase preliminare di progettazione”
  • “mancanza di condivisione con le commissioni competenti e con il consiglio comunale sullo stato di avanzamento dei lavori, nonostante le note criticità emerse nella realizzazione dell’opera ed evidenziate anche dagli uffici competenti”

Tutto ciò reputato “imprescindibile, trattandosi appunto di “ristrutturazione della viabilità” e non semplice “manutenzione”. Inoltre non si è coinvolto le parti sociali interessate, “nella logica che un intervento di tale entità, riguardando tutta la città nella viabilità quanto nelle abitudini e stili di vita, avrebbe dovuto essere condiviso ed elaborato dalla città tutta, contro ogni logica di rigida imposizione”.

“Siamo pienamente consapevoli dell’importanza e del valore della mobilità sostenibile – concludono -, e altrettanto consapevoli che la realizzazione del progetto di cui sopra avrebbe trovato massima condivisione da parte di tutta la città se affrontata nei giusti tempi e modi. Siamo consapevoli, orgogliosi e rispettosi del mandato politico che ricopriamo e che ci è stato riconosciuto dai cittadini alcamesi e, proprio nel rispetto di questi stessi cittadini e della città tutta,
DICHIARIAMO
di non condividere le modalità con le quali la pista ciclabile è stata pensata e voluta fortemente dalla giunta comunale, dandole priorità su tutti i lavori programmati nel triennio 2018/2020”.

A dar manforte a questa posizione il Consigliere, sempre di maggioranza, Cusumano, che ha dichiarato di non aver firmato il documento perché ritenuto “un gesto simbolicamente troppo forte nei confronti della giunta” ed ha invitato comunque la giunta a rivedere quanto più possibile il progetto.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani, sesta tappa del concorso “Realizza il Monumento”. Esercito e Scuola insieme per la Memoria
Articolo successivo“Finestra verso la Romania”, incontro tra culture mantenendo l’identità culturale
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.