Al via il Censimento permanente della popolazione e abitazioni

811

Nel corso del mese di ottobre 2019 è partita una nuova edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Per la seconda volta l’Istat effettua la rilevazione censuaria con cadenza annuale e non più decennale, il che consente di produrre informazioni continue e tempestive.

Il Censimento permanente non coinvolge più tutte le famiglie nello stesso momento, ma solo un campione di esse.

I principali vantaggi introdotti dal nuovo disegno censuario sono un forte contenimento dei costi della rilevazione e una riduzione dell’onere a carico delle famiglie.

La partecipazione al Censimento è un obbligo di legge, la violazione dell’obbligo di risposta prevede una sanzione.

La famiglia può essere chiamata a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolta dall’edizione in corso del censimento:

  1. La famiglia riceve una lettera informativa che la invita a compilare il questionario online: fa parte del campione della rilevazione da lista.
  2. La famiglia è informata dell’arrivo di un rilevatore, attraverso una lettera non nominativa e una locandina affissa negli androni, nei cortili dei palazzi, nelle abitazioni: fa parte del campione della rilevazione areale.
  3. La famiglia non riceve alcuna lettera: non fa parte del campione.

Tutte le informazioni rilasciate devono fare riferimento alla data del 6 ottobre 2019.

La rilevazione si chiude il 20 dicembre 2019.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteErice, ecco il Festival degli Aquiloni
Articolo successivoDa Castellammare del Golfo “la nuova sfida nel trattamento della sclerosi multipla”