Castellammare, valorizzazione delle Ville Comunali e verde pubblico. Atto di indirizzo della minoranza

945

Richiesto anche uno spazio per gli animali da intitolare al giovane castellammarese Vito Di Stefano scomparso prematuramente in un incidente stradale

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. I componenti del gruppo consiliare “Castellammare 2.0” hanno presentato un atto di indirizzo all’Amministrazione Comunale, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale del 24 maggio alle ore 18:30, sulla valorizzazione delle ville comunali e del verde pubblico.

“Considerato che nella nostra città mancano spazi verdi per dare sfogo ai piccoli cittadini di poter passeggiare e giocare liberamente senza temere pericoli causati da automezzi e ciclomotori; Considerato che comunque in generale il verde pubblico è in qualche caso del tutto abbandonato; Visto che a Castellammare del Golfo – affermano – esistono due importanti polmoni verdi denominate rispettivamente “Villa Regina Margherita” e “Villa Olivia”. Vista la possibilità di potere sfruttare e valorizzare al meglio queste aree verdi per dare, ai piccoli   della nostra città e ai nonni, l’occasione di crescere e dedicare il proprio tempo libero in ambienti con ampi spazi verdi  e sensibilizzarli ad avere rispetto e cura della natura – scrivono i consiglieri di minoranza – proponiamo: Per Villa Regina Margherita una manutenzione ordinaria costante; Di riorganizzare la funzionalità della Villa Olivia in modo tale che si possano utilizzare tutte le aree disponibili e renderle fruibili; Di incrementare lo spazio per i giochi dei bambini anche nelle aree di prato non utilizzate; Di creare una zona fitness con attrezzi liberi ed aree per stretching a corpo libero; Di creare una zona lettura sul prato e l’installazione di panchine; Di realizzare nella piazzola dentro la villa Olivia, confinante con il muro (lato mare), un’area delimitata da una recinzione per dare la possibilità agli amici a quattro zampe di muoversi liberamente e di intitolare la medesima piazzola a Vito Di Stefano, giovane castellammarese amante degli animali, soprattutto dei cani, scomparso prematuramente in un incidente stradale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Ignazia” dello scrittore Enzo di Pasquale in giro per l’Europa con un progetto Erasmus
Articolo successivo“Palermo Chiama Italia”, il 23 maggio oltre 70 mila studenti insieme contro le mafie