Dopo il sequestro dell’impianto della Sicilfert disagi anche a Castellammare del Golfo

818

Si infoltisce la lista dei comuni del trapanese che avranno problemi nella raccolta dell’umido a causa del sequestro da parte dell’Autorità Giudiziaria dell’impianto della Sicilifert S.r.l. di Marsala. Questa volta a comunicare il disagio è Castellammare del Golfo.

Il Sindaco Nicola Rizzo, attraverso un comunicato, informa la cittadinanza che “sabato 26 gennaio non sarà effettuata la raccolta dei rifiuti organici su tutto il territorio comunale“.

Il Sindaco Rizzo ha inoltre comunicato che “appena appreso del sequestro abbiamo subito cercato una soluzione alternativa ed individuata un’altra discarica dove poter conferire e già lunedì mattina riprenderà la raccolta della frazione umida“.

Quindi il Comune di Castellammare del Golfo si è mosso nella stessa direzione del comune di Alcamo.

In definitiva il disagio sarà legato esclusivamente alla giornata di domani.

Infine Rizzo invita i cittadini “a collaborare effettuando una corretta raccolta differenziata rispettando modalità e tempi di conferimento“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePresentate le linee guida per la Diocesi di Trapani
Articolo successivoIl Comune non avrebbe potuto assumere l’architetto Bertolino
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.