Marsala, contrasto alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: un arresto

1634

MARSALA. Nella notte di domenica 21 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Marsala, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Barsalona Matteo, marsalese classe ‘90. Nello specifico, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, guidati dal Luogotenente Antonio Pipitone, nell’ambito di uno specifico servizio antidroga, durante un posto di controllo notturno, nel fermare un’autovettura in transito su una delle arterie principali della città, notavano che dalla stessa proveniva un forte odore di marijuana. Il particolare stato di agitazione del Barsalona, uno degli occupanti del veicolo, insospettiva i militari, lasciando presagire che in macchina o sulla sua persona potesse essere celata della sostanza stupefacente. Di fatti, a seguito di una perquisizione personale, il giovane veniva trovato in possesso di un pacchetto di sigarette contenente 13 infiorescenze di marijuana, un coltello a serramanico e 600 euro in contanti, verosimile provento dell’attività di spaccio. L’acume investigativo dei Carabinieri e l’intuizione che lo stupefacente in possesso del Barsalona potesse non essere limitato solo a quello rinvenuto sulla sua persona, ha permesso di estendere la perquisizione all’abitazione dello stesso, dove, occultate nel giardino recintato di pertinenza della casa, venivano rinvenute 9 piante di canapa indica di altezza variabile. Una volta fermato, il Barsalona è stato condotto presso la Compagnia Carabinieri di Marsala dove, al termine delle formalità di rito, è stato tratto in arresto. Il giudice Lilybetano, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTARI per gli autoriparatori e non solo. Il problema è il Regolamento (VIDEO)
Articolo successivoVariante urbanistica al PRG di Balata di Baida, atto di indirizzo al Sindaco Rizzo